Puglia: ok della Commissione a Manovra, da domani maratona in Aula

Puglia: ok della Commissione a Manovra, da domani maratona in Aula
Puglia: ok della Commissione a Manovra, da domani maratona in Aula
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 10:25 - Ultimo aggiornamento: 10:40

Prosegue l'iter della Finanziaria pugliese. Nella tarda serata di ieri è stata approvata la Manovra della Regione Puglia dalla Commissione competente, e domani inizierà la discussione in Consiglio. Se sarà necessario si proseguirà anche il 24 dicembre. Per entrare in Aula sarà necessario sottoporsi 24 ore prima ad un tampone anti Covid.

L'approvazione in Commissione

Ieri la I Commissione, presieduta da Fabiano Amati, ha approvato a maggioranza, con tre voti contrari, i disegni di legge relativi al Bilancio. Quarantotto gli emendamenti presentati, alcuni poi sono stati ritirati nel corso della discussione. Con la Manovra sono state implementate le risorse per il personale; tra il 2022 ed il 2023 saranno complessivamente 288 le assunzioni tra il livello B e quello di dirigente, 231 solamente l'anno prossimo. Sono stati inseriti anche 25 milioni di euro per la sanità in aggiunta alle risorse previste dal Fondo nazionale; 150 milioni per il trasporto regionale con una maggiorazione di circa 10 milioni rispetto all'anno precedente; mentre 72 milioni saranno stanziati per il settore Welfare. Stanziati inoltre 100mila euro per il 2022 per il potenziamento degli sportelli per l'autismo; 200mila euro per le azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo; 10 milioni per i Consorzi di bonifica commissariati.

Assegnata una dotazione finanziaria di 500mila euro per istituire un fondo di rotazione in favore dei Comuni per l'esecuzione di interventi di chiusura e post gestione di discariche di rifiuti, dando priorità ai siti di discarica interessati da rischio ambientale-sanitario o da procedimentali penali e a situazioni di pre-dissesto delle amministrazioni comunali in cui il sito di discarica si trova. Previsto anche un contributo straordinario di 300mila euro per l'assistenza legale dei risparmiatori danneggiati dalle banche che hanno sede legale nel territorio generale; 100 mila euro destinati alla fondazione «Gramsci Puglia» in occasione dei 100 anni dall'avvento del fascismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA