Festa della Repubblica, tornano le celebrazioni in piazza

Festa della Repubblica, tornano le celebrazioni in piazza
3 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Giugno 2022, 11:07 - Ultimo aggiornamento: 3 Giugno, 07:08

Tornano le manifestazioni per il 76esimo anniversario della fondazione della Repubblica Italiana. Se a Roma torna la parata del 2 Giugno, nei Comuni pugliesi tornano le celebrazioni di piazza e la consegna delle onorificenze al merito.

Lecce

A Lecce doppia cerimonia organizzata da Prefettura, Scuola di Cavalleria, Comune e Provincia, d’intesa con i componenti del Comitato Provinciale per la valorizzazione della Cultura della Repubblica. Alle 9:15, la solenne cerimonia, alla presenza delle autorità provinciali in Piazza Italia, dove saranno resi gli Onori ai Caduti, per poi proseguire presso il Teatro Apollo con la consegna delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana - OMRI, nonché delle Medaglie d’Onore ai cittadini salentini deportati e internati nei lager nazisti, come da disposizione del Ministero dell’interno e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra le personalità insignite, anche medici e dirigenti sanitari, impegnati nella strenua lotta contro la pandemia.

Video

Alla cerimonia parteciperanno gli studenti del liceo scientifico “Banzi Banzoli”, ci saranno momenti musicali a cura dell’orchestra di fiati del conservatorio Tito Schipa di Lecce diretta dal maestro Francesco Muolo. Presenti la vice ministra Teresa Bellanova e la presidente del consiglio regionale Loredana Capone, oltre al prefetto di Lecce Maria Rosa Trio che darà lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Cerimonia in Piazza Italia a Lecce

Brindisi

Dopo due anni in cui la pandemia torna in piazza Santa Teresa la celebrazione della Festa della Repubblica. Alle 10.15, con la presenza delle massime autorità civili, militari e delle associazioni combattentistiche e d’arma ma con la possibilità per la cittadinanza di partecipare, nuovamente, a questa manifestazione “ritrovata”. La manifestazione è iniziata con il passaggio in rassegna dello schieramento, per poi proseguire con la cerimonia dell’alzabandiera. Quindi la deposizione della corona di fiori al monumento ai caduti, realizzato da Edgardo Simone proprio su piazza Santa Teresa con la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e quello  del prefetto, Carolina Bellantoni. 

Video

La cerimonia prevede anche la consegna delle onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica italiana (due i cittadini che saranno insigniti), e le Medaglie d’Onore (che sono state invece assegnate a sei cittadini del Brindisino): entrambi questi riconoscimenti sono concessi dal Presidente della Repubblica.

 

A far da corollario ai festeggiamenti, anche un appuntamento dedicato alla rielaborazione storica delle generazioni più giovani e che si terrà presso l’Archivio di Stato di Brindisi, dove ci sarà una mostra con elaborati che sono stati realizzati dagli studenti di alcuni istituti di istruzione Secondaria della provincia di Brindisi come da locandina allegata.

Nel pomeriggio, alle 18.30, presso la scalinata Virgiliana, è organizzato un presidio della Rete dei comitati per la pace di Puglia, dal titolo “La festa della Repubblica che ripudia la guerra”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA