Vaccini: 45mila sanitari senza la terza dose. E rallenta la somministrazione delle prime: dimezzate in una settimana

Vaccini: 45mila sanitari senza la terza dose. E rallenta la somministrazione delle prime: dimezzate in una settimana
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Gennaio 2022, 14:22 - Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 20:48

Ancora troppi sanitari senza terza dose di vaccino anti covid. Sono circa 45mila gli operatori sanitari che non hanno concluso il ciclo vaccinale. «Mi pare un grave pericolo che gli ordini professionali devono scongiurare al più presto, comunicando al datore di lavoro l'inadempimento così da consentire la sospensione e l'applicazione di tutte le sanzioni previste dalla legge statale e regionale», dichiara il presidente della commissione Bilancio e programmazione del Consiglio regionale pugliese, Fabiano Amati (Pd). Mentre rallenta il numero delle prime dosi di vaccino somministrate in Puglia.

La posizione del consigliere regionale

«Mentre si discute giustamente sul divieto di accesso su tutti i luoghi di lavoro senza la vaccinazione - evidenzia - risultano 141.235 operatori sanitari vaccinati con prima dose, 134.766 con seconda dose e 90.805 con terza dose booster. Ne deriva che 6.469 non hanno ancora fatto la seconda dose e 43.961 la terza». «Sulla base di questi numeri, altamente pericolosi ai fini del contenimento della pandemia e della migliore e più efficace risposta del servizio sanitario regionale - rileva Amati - dovrebbe essere stata erogata una gran quantità di sospensioni dal lavoro e di sanzioni pecuniarie. E invece non mi pare che si possa dire che stia andando così». «Mi appello pertanto agli ordini professionali - conclude - affinché s'adoperino a segnalare ai datori di lavoro sia i casi di omissione e differimento per motivi legittimi che i casi di rifiuto ingiustificato».

La campagna vaccinale

Intanto rallenta il numero di prime dosi somministrate in Puglia. Nella settimana dal 25 al 31 dicembre sono state circa 6mila, dimezzate rispetto alle settimane precedenti quando mediamente sono state 12mila le prime dosi di vaccino anti Covid inoculate. I pugliesi over 12 non vaccinati sono passati da 298.904 a 292.267. Il maggior numero di non vaccinati è sempre concentrato nella fascia 30-49 anni, sono 118.719, circa tremila in meno rispetto all'ultima rilevazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA