Puglia, 90 i nuovi casi e due decessi. Superati i 3 milioni di vaccinati. Emiliano: preoccupati dalla variante delta

Giovedì 17 Giugno 2021

«La variante Delta ci preoccupa molto, facendo tutti gli scongiuri l'abbiamo, credo, cinturata dalle parti di Brindisi, speriamo non scappi da altre parti perché è un po' meno sensibile ai vaccini, o potrebbe esserlo, quindi per ora cerchiamo di bloccarla». Lo ha detto il presidente della regione Puglia Michele Emiliano a margine di un incontro ad Andria per presentare due nuove strumentazioni sanitarie. «In Inghilterra - ha aggiunto Emiliano - dove avevano fatto una scelta diversa dalla nostra, e tutti glorificavano il fatto che Londra fosse piena di gente, perché si erano giocati le prime dosi di vaccini in larga scala, hanno ritardato le seconde e il ritardo delle seconde dosi sta scatenando una nuova ondata». «Quindi come vedete - ha concluso il governatore pugliese - l'Italia, ancora una volta, che siamo abituati a flagellarci, fa le cose meglio degli altri, l'importante è che ogni tanto ce ne vantiamo anche noi».

Il bollettino di oggi

L'uscita dall'incubo si avvicina sempre più per la Puglia dove calano ancora e tornano di nuovo sotto quota 100 i nuovi casi di Covid19 oggi a fronte di una diminuzione del numero di test.

Lopalco: contagi solo tra i non vaccinati

«Tre milioni di dosi somministrate significa che il sistema di vaccinazione pugliese funziona. Anche se tutti i nostri dati sono sopra la media nazionale, continuiamo a lavorare per raggiungere chi non si è ancora vaccinato nelle classi più a rischio, in modo da coprire il più possibile gran parte della popolazione prima dell'arrivo dell'autunno». Lo dichiara l'assessore regionale pugliese alla Sanità, Pierluigi Lopalco, commentando il traguardo di 3 milioni di dosi inoculate in Puglia. «La circolazione del virus - sostiene - ormai è osservabile soprattutto tra i non vaccinati, tra i quali le varianti possono essere molto pericolose, e questo deve spingerci a vaccinare tutti presto e bene». Secondo i dati della Regione Puglia, il 58,2% della popolazione vaccinabile pugliese (dai 12 anni in su) ha ricevuto la prima dose di vaccino anticovid, sopra la media nazionale che è del 56,4%. Sulle seconde dosi la Puglia registra il 26,6% di somministrazioni sulla popolazione dai 12 anni in su, in Italia la media è del 25,2%. 

Meno decessi e più guariti

Lievissimo il calo dei decessi. Buona la progressione dei nuovi guariti e pertanto gli attuali positivi flettono in modo apprezzabile. Prosegue la riduzione dei pazienti ricoverati. Come si osserva nel bollettino epidemiologico quotidiano, stilato dalla Regione sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute, su 6.844 tamponi per l'infezione da coronavirus sono stati rilevati 90 contagi: 20 in provincia di Bari, 16 in provincia di Brindisi, 12 nella provincia Bat, 6 in provincia di Foggia, 24 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Ieri i nuovi casi erano 112 su 7.650 test. Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto. Ieri i morti erano 3. In tutto hanno perso la vita 6.597 persone.

I numeri dall'inizio della pandemia

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.597.073 test. Sono 235.823 i pazienti guariti mentre 234.937 (+886). I casi attualmente positivi sono 10.231 mentre ieri erano 11.029 (-798). I pazienti ricoverati sono 237 contro i 252 (-15). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 252.651 così suddivisi:95.033 nella provincia di Bari; 25.547 nella provincia di Bat; 19.662 nella provincia di Brindisi; 45.088 nella provincia di Foggia; 26.840 nella provincia di Lecce; 39.304 nella provincia di Taranto; 807 attribuiti a residenti fuori regione; 370 provincia di residenza non nota.

 

Vaccini, superati in Puglia i 3 milioni di somministrazioni 

La Puglia questa mattina ha superato il tetto di 3 milioni di somministrazioni di vaccini anti Covid, per la precisione sono 3.007.663. La percentuale dei pugliesi che hanno ricevuto almeno una dose è del 52.26%, mentre il 23.82% ha ricevuto anche la seconda dose. Nella fascia over 80 la copertura vaccinale con prima dose è del 96,17%; in quella tra 70-79 anni è dell’88,52%; tra 60-69 anni è pari all’81,37%.

Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA