Puglia, contagi in calo del 10,2%. Tre milioni i pugliesi immunizzati

Giovedì 21 Ottobre 2021

Calano i contagi in Puglia, secondo Gimbe il calo è pari a -10,2%. Una performance in miglioramento considerata la massiccia campagna vaccinale con tre milioni di pugliesi completamente immunizzati.

Il report Gimbe

A differenza di altre regioni dove si registra un lieve peggioramento, in Puglia prosegue il calo dei contagi Covid: anche nella settimana dal 13 al 19 ottobre, secondo il monitoraggio della fondazione Gimbe, si registra una performance in miglioramento sia per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, 53, sia per la diminuzione dei nuovi casi, -10,2% rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica, 5%, e in terapia intensiva, 4%, occupati da pazienti Covid-19.

Lopalco e la campagna vaccinale

In Puglia sono state raggiunte questa mattina sei milioni di somministrazioni di vaccino anti covid e sono circa tre milioni i cittadini pugliesi completamente immunizzati. Secondo l'assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco «lo sforzo del servizio sanitario pugliese è stato eccezionale». «A tutti gli operatori sanitari e agli operatori della Protezione civile che hanno permesso questo risultato - dice - va il mio più caloroso ringraziamento. Operatori che non solo hanno raggiunto un dato numerico ragguardevole, ma che hanno operato secondo i più alti standard di appropriatezza: oggi la nostra regione è al vertice per copertura vaccinale, soprattutto fra anziani e soggetti fragili. Questo ha consentito fino ad oggi di superare l'ondata legata alla variante indiana. Chiediamo - l'appello - ora a quei cittadini pugliesi ancora titubanti di fare un ulteriore sforzo di fiducia: la vaccinazione è l'unico mezzo che abbiamo per lasciarci la pandemia alle spalle e riprendere appieno la nostra libertà. Ma non occorre dimenticare ancora una volta le fondamentali regole di uso mascherine, distanziamento e igiene».

I numeri in Puglia

In Puglia l'84.67% della popolazione è completamente vaccinata, contro una media nazionale dell'81.23%, con un differenziale quindi del 2,97%. Questo riguarda quasi tutte le fasce d'età, con un picco di differenziale del 4.67% per la classe tra i 70 e i 79 anni, una delle fasce più a rischio: in Puglia si è superato il 95% (95,42%) contro una media italiana del 90,75%. Ottimi risultati anche per gli over 80, che sono a quota 96,14% contro una media italiana del 93.,37%. Nella fascia scolare 12-19 la Puglia ha una copertura del 72, 13% contro una media italiana del 65,54% (6,59% di differenziale).

Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 07:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA