Arrivano poche dosi in Puglia, la protesta di Anelli (presidente Ordine dei medici di Bari): «Così la campagna è a rischio». In arrivo 100mila dosi Pfizer

Lunedì 19 Aprile 2021
Arrivano poche dosi in Puglia, la protesta di Anelli (presidente Ordine dei medici di Bari): «Così la campagna è a rischio»

Vaccini col contagocce e, inevitabilmente, difficoltà nell'incrementare la campagna regionale. In Puglia «purtroppo, i vaccini arrivano ai medici di medicina generale con il contagocce. E nelle Asl anche le scorte per le seconde dosi sono quasi esaurite. Se continua così, la campagna di vaccinazione ad opera della medicina generale si dovrà fermare»: lo sostiene Filippo Anelli, presidente dell'Ordine dei medici di Bari e della Federazione nazionale degli Omceo.

«In questi giorni - prosegue - i medici negli hub e negli ambulatori hanno mostrato uno spirito di abnegazione ammirevole per arginare attraverso l'accelerazione della campagna vaccinale il diffondersi del contagio e di conseguenza il tasso di mortalità e per rimediare alla situazione critica della nostra regione. Purtroppo, se non ci sono i vaccini, nonostante il sacrificio e l'impegno di tanti colleghi, si può fare poco. A nome dell'Ordine esprimo sostegno e solidarietà a tutti i colleghi che si trovano in prima linea e che spesso sono il fronte su cui si scarica la rabbia di chi non ha potuto ancora accedere al vaccino e magari si trova in una condizione di fragilità. Ai cittadini chiedo comprensione e collaborazione, perché medici e pazienti stanno dalla stessa parte nella lotta alla pandemia».

In Puglia sono state consegnate in serata circa 27mila dosi di Moderna, i vaccini verranno distribuiti dalle Asl ai medici di famiglia per le somministrazioni agli over 80 disabili, ai fragili e ai vulnerabili. Le prossime consegne sono previste, secondo il Piano comunicato alla Regione dalla struttura commissariale, per mercoledì: Pfizer distribuirà 104mila dosi, AstraZeneca 21.400.

 

I numeri della vaccinazione

 

Raggiunta e superata la quota di un milione di dosi di vaccini anti Covid somministrati in Puglia. Con il 92,5% di dosi effettuate rispetto a quelle consegnate, la Puglia è terza tra le regioni italiane per quanto riguarda la capacità vaccinale. Prima, solo il Veneto e l'Umbria.

Nel dettaglio, le dosi somministrate sino ad oggi in Puglia sono 1.003.336 (dato aggiornato alle ore 18.00). L'81,4% degli over 80 ha ricevuto la prima dose (dato Italia: 80,6%); il 48,3% degli over 80 è stato immunizzato (39,7%). Tra i 79enni, il 66% ha ricevuto una dose; tra i 78enni il 65%; tra i 77 anni è stato raggiunto il 53% di copertura.

 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 07:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA