Pasqua: gli auguri ai bimbi ricoverati a Bari di Checco Zalone e Al Bano. Lo scherzo dell'attore: «Io vaccinato grazie al ministro»

Domenica 4 Aprile 2021

Una giornata particolare. Perché è Pasqua, innanzitutto. E poi per gli auguri speciali arrivati in un posto particolare. Sorpresa fuori dall'uovo per i piccoli pazienti pugliesi. Sono arrivati gli auguri di Checco Zalone, del sindaco di Bari Antonio Decaro e di Albano Carrisi per rallegrare la giornata di festa dei bambini ricoverati nell'ospedale Pediatrico Giovanni XXIII e nel Policlinico di Bari, così come ai sanitari che li assistono.

Video

Lo scherzo ai piccoli, l'invito ai grandi

Da Zalone messaggio di speranza con immancabile scherzo (ma anche con un invito serio al personale sanitario). «È un momento difficile - dice infatti Checco -, dobbiamo impegnarci tutti, si vede un barlume di speranza per il futuro. Io chiaramente mi sono vaccinato grazie ad un atto di favore del ministro: è bugia! (ride). Voi che potete però, medici, vaccinatevi tutti. I miei auguri vanno anche ai volontari, a Nicola Papagna (dell'associazione Impegno 95 che ha organizzato l'iniziativa, ndr) per il quale ho ritirato la denuncia di stalking che gli avevo fatto: Nicola stai tranquillo che passi una Pasqua serena». Auguri «soprattutto - conclude - ai bimbi dell'Oncologico: spero di incontrarvi per le strade di questa bellissima città tutti assembrati. Un'ammucchiata di bambini voglio quest'estate. Ok? Auguri».

L'occasione speciale e la “benedizione”

Il sindaco Decaro ha inviato un video mentre indossa la fascia tricolore che indosso - ha voluto sottolineare - «per le occasioni speciali, perché voi bambini siete speciali così come le persone che vi assistono negli ospedali».A chiudere in bellezza la carrellata di messaggi speciali, quello dell'artista di Cellino San Marco: «Auguri di ogni bene possibile, che Dio vi sorrida sempre», gli auguri di Al Bano. 

Ultimo aggiornamento: 5 Aprile, 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA