Scuola, si cambia di nuovo: le elementari presto in classe

Venerdì 30 Ottobre 2020
Michele Emiliano e Pierluigi Lopalco

BARI - «Stiamo già pensando nel corso della prossima settimana di mettere in piedi una serie di misure per far riprendere ai bambini più piccioli delle elementari la frequenza in presenza». Lo ha annunciato l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco, assessore alla sanità della Regione Puglia, ospite di 'SkyTg24', ritornando sulle polemiche dopo la chiusura delle scuole in Puglia. «Dai 6 ai 18 anni noi abbiamo registrato nell'ultima settimana più di 1000 casi, l'11% sul totale dei positivi - ha ricordato Lopalco - Ora questo significa che all'inizio, prima dell'apertura, questa fascia d'età rappresentava solo il 6% dei casi totali ora l'11%. La proporzione è raddoppiata e l'andamento ci stava spaventando».

Stefàno a Emiliano: "Compromesso su didattica e potenziamento trasporto"

Dario Stefàno (Pd) interviene sulla vicenda pugliese con una proposta: «Potrebbe essere utile guardare a un compromesso, interpretare il provvedimento regionale provando ad andare incontro alle esigenze di scuola e famiglia, consentendo intanto una “deroga” a quanti per ragioni di carattere organizzativo e familiare sono impossibilitati a garantire un normale svolgimento della didattica a distanza ai propri figli». 
«Consentire dunque - prosegue il senatore - una parziale e speciale didattica in presenza per coloro che si trovano in specifiche situazioni di difficoltà organizzative e familiari può essere una mediazione intelligente. Nell’ottica di una soluzione temporanea - e sottolineo temporanea - in attesa di capire l’andamento del virus nei prossimi 10 giorni. Una scelta che dovrebbe però nel contempo essere accompagnata, da subito, da una migliore e più tempestiva organizzazione del trasporto, che sia maggiormente rispondente alle esigenze della popolazione studentesca ma anche alle criticità del contagio, e del sistema sanitario regionale».

Scuole aperte o chiuse? Il caso Puglia spacca il governo. Scontro aperto tra Pd e M5s (e Iv): ministri contro

Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre, 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA