Il paradosso delle vacanze 2020: anche il low cost è diventato caro

Martedì 30 Giugno 2020
Meno voli e i prezzi decollano. Tutto esaurito su molti operativi in programma nelle prime due settimane di luglio, biglietti economy terminati nel giro di poche ore e posti a bordo ancora disponibili a costi da business class. Se Alitalia non riparte, a decollare sono le tariffe delle low cost. Soprattutto nella prima metà di luglio. E sulle rotte da e per l'aeroporto di Brindisi che l'ex compagnia di bandiera non ha ancora deciso di ripristinare. Oppure, servirà attraverso un numero ridotto di aerei e operativi.
A partire proprio dalla tratta Brindisi-Milano Malpensa andata e ritorno. Un collegamento che l'ex compagnia di bandiera tornerà a garantire con voli diretti e giornalieri già da domani. Ma a prezzi tutt'altro che di lancio, soprattutto sul volo che collega l'aeroporto milanese allo scalo Brindisino: sino a 400 euro nella prima settimana di luglio per un ticket Milano Malpensa Brindisi di sola andata a bordo degli aerei tricolore.
Prezzi proibitivi che rischiano di scoraggiare anche i viaggiatori che, pur di non rinunciare a un impegno di lavoro o raggiungere il Salento per le vacanze estive, non baderebbero a spese.
L'alternativa, dunque, sono le low cost. Difficile a dirsi, però, se per assicurarsi un biglietto a bordo del Malpensa-Brindisi di EasyJet un viaggiatore a metà luglio è costretto a sborsare sino a 222 euro. E il prezzo lievita sino a 314 euro se il volo che si sceglie di acquistare è il Venezia Marco Polo-Brindisi del 2 luglio, ad esempio. Ma non va meglio neppure con Ryanair: sul sito ufficiale della compagnia irlandese leader nel settore dei trasporti aerei a basso costo nella serata di ieri era possibile acquistare un biglietto Milano Malpensa-Brindisi al prezzo di partenza di 185 euro. Ma i prezzi in queste settimane lievitano anche per i viaggi da e per l'estero. Al momento Alitalia non ha ancora riattivato alcun collegamento internazionale con lo scalo brindisino. E se un turista inglese, ad esempio, volesse raggiungere il Salento attraverso un volo diretto nel mese di luglio potrà farlo a bordo di Ryanair. Purché sia disposto, però, a sborsare la cifra di 327,99 euro per uno degli operativi Londra Stansted-Brindisi già programmati e disponibili nella seconda settimana di luglio. Che ne è stato, dunque, delle campagne promozionali lanciate dai vettori all'inizio di giugno e in concomitanza con la riapertura del traffico aereo e degli aeroporti italiani e internazionali? Terminate. Così, come sono andati esauriti nel giro di pochi giorni i ticket proposti a prezzi sociali dalle low cost. Eppure la domanda continua a crescere.
E allora, che fare? Certo, volare a poche decine di euro è ancora possibile. Purché i viaggiatori acquistino il biglietto con diverse settimane di anticipo. E sperino che sino alla partenza i voli non siano cancellati.
P.Col.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA