Green pass obbligatorio: sì per i dipendenti di bar, ristoranti e palestre. Il governo lavora al decreto

Lunedì 13 Settembre 2021 di Francesca SOZZO

Il 10 ottobre dovrebbe entrare in vigore il nuovo decreto sul green pass con l’estensione ai lavoratori delle altre categorie dopo l'obbligatorietà del certificato verde per i dipendenti delle Rsa e del personale scolastico.

Il lavoro del governo

Sarà una settimana decisiva per l’esecutivo che amplierà ancora l'uso della certificazione verde che potrebbe essere obbligatorio anche per i dipendenti pubblici. Resta invece l'incognita per le aziende private. Anche se il governo si muoverà seguendo un criterio logico: rendere obbligatorio il green pass per i dipendenti di quei settori che prevedono l'obbligatorietà del certificato per i clienti. Insomma per i dipendenti di bar, ristoranti, palestre, cinema, teatri, centri sportivi ma anche parchi, fiere, convegni ed eventi in generale.

Le imprese private

Restano in attesa le altrecategorie del settore private. Uno dei nodi da sciogliere è il costo dei tamponi. Mentre potrebbero rientrare tra le categorie “obbligate” ad avere il green pass gli operatori dei trasporti a lunga percorrenza come treni, aerei e navi.

La posizione di Giorgetti

«Quella di estendere il Green pass a tutti i lavoratori è un'ipotesi in discussione. L'esigenza delle aziende è di avere la sicurezza per chi opera nei reparti. Credo, quindi, che si andrà verso un'estensione senza discriminare nessuno», detto all'Ansa il ministro allo Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, al termine dell'incontro con gli imprenditori umbri ad Assisi.

«Soltanto un contagiato, al netto delle conseguenze sanitarie rischia di far chiudere tutta l'azienda. Dobbiamo dare un sistema di certezze - ha concluso - sia sotto il profilo sanitario che sotto il profilo dell'organizzazione del lavoro».

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 14:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA