Gattini per sconfiggere le “sardine”, la contromossa di Salvini. E la Puglia si organizza: prima manifestazione a Taranto

Mercoledì 20 Novembre 2019
Oltre 55mila iscritti al gruppo “Arcipelago delle sardine”, costola pugliese del movimento nato dall'idea di quattro giovani bolognesi che nel capoluogo emiliano hanno riunito una folla per dire che #Bolognanonsilega: un hashtag ufficiale per contrastare l'avanzata della Lega di Matteo Salvini in vista delle Regionali. In Emilia Romagna la Lega candida Lucia Borgonzoni contando di espugnare il fortino storico della sinistra e lanciare così, come ha detto lo stesso Salvini, «un messaggio al Governo».



Le sardine, però, aumentano e proliferano, anche al Sud dove iniziano a essere organizzate le prime manifestazioni di piazza. Il 1 dicembre a Taranto (ore 10, in piazza Immacolata), domani a Sorrento e il 30 novembre a Napoli (date da confermare, ndr). Anche la Puglia dice la sua, con questo gruppo “Arcipelago delle sardine” che ha registrato un boom di adesioni.

Salvini, com'è nel suo stile, ha atteso qualche ora prima di consegnare ai social la sua risposta. E cosa opporre alle sardine se non un gatto? Da qui l'hashtag del leader leghista #gattiniconsalvini e l'immagine di un gattino che mangia una sardina.



Il gruppo di “Arcipelago” conta anche alcuni sindaci. C'è il primo cittadino di Acquaviva, Davide Carlucci e il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio.  Ultimo aggiornamento: 13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA