Fs, nuovo piano industriale: 10 miliardi di investimenti per la Puglia

Fs, nuovo piano industriale: 10 miliardi di investimenti per la Puglia
3 Minuti di Lettura
Lunedì 16 Maggio 2022, 13:44 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 08:36

L'impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato nei prossimi dieci anni in Puglia prevede investimenti per oltre 10 miliardi di euro nei poli infrastruttura, passeggeri, urbano e logistica. È quanto annunciato oggi nel corso della presentazione del piano industriale 2022-2031. Per quanto riguarda le infrastrutture ferroviarie e stradali, gli investimenti complessivi ammontano a oltre 9 miliardi di euro (5,6 a Rfi e 3,6 a Anas).

Treni più veloci dalla Puglia al Nord: un'ora in meno di viaggio tra Bari e Bologna

Tutti gli interventi previsti

Grazie a una serie di interventi - informa una nota - la rete ferroviaria pugliese sarà velocizzata lungo la dorsale Adriatica, collegata alla linea Alta Velocità/Alta Capacità Bari-Napoli e connessa ai principali porti e aeroporti regionali e dotata di stazioni più moderne e accessibili. Gli interventi di potenziamento tecnologico in corso sulla linea Lecce-Bologna consentiranno ai treni di raggiungere la velocità di 200 Km/h, risparmiando circa 45 minuti da Bologna a Bari e un'ora fino a Lecce, secondo il modello di esercizio che verrà adottato. Questo risultato sarà possibile anche grazie alla realizzazione di quattro nuovi «apparati centrali computerizzati multistazione-Accm» nelle stazioni di Lecce, Brindisi, Bari e Foggia che aggregheranno i sistemi che controllano la circolazione mettendoli in dialogo tra loro.

Connessione wi-fi e treni, al Sud tante difficoltà. Giovannini: qualità dei servizi da migliorare

La tratta Lecce-Bari diventerà un unico apparato-stazione lungo 150 km e il tratto Bari-Foggia un'unica stazione lunga 130 km. Questo permetterà di gestire al meglio la circolazione e di velocizzare i tempi di viaggio: Lecce-Bari si percorrerà in un'ora; Bari-Foggia in meno di un'ora. Quanto alla linea Bari-Napoli, il nuovo itinerario prevede interventi di raddoppio delle tratte ferroviarie e la velocizzazione della linea. Si potrà viaggiare fino a 250 km/h, con un aumento dell'offerta di trasporto ferroviario (treni passeggeri Frecce, Intercity e regionali e treni merci) che connetteranno la Puglia e la Campania alla rete Alta Velocità. Entro il primo semestre del 2027, alla conclusione dei lavori, sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e da Lecce in 3 ore, mentre da Bari a Roma si impiegheranno 3 ore e in partenza da Lecce 4 ore. Infine, l'aeroporto di Brindisi entro il 2026 sarà collegato alla rete ferroviaria nazionale con una linea a binario unico lunga 6 km e una nuova stazione ferroviaria nell'aeroporto di Brindisi. In meno di mezz'ora sarà possibile raggiungere in treno l'aeroporto di Brindisi dal centro di Lecce e in circa 45 minuti da Taranto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA