Fs, nuovo piano industriale: 10 miliardi di investimenti per la Puglia

Lunedì 16 Maggio 2022

L'impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato nei prossimi dieci anni in Puglia prevede investimenti per oltre 10 miliardi di euro nei poli infrastruttura, passeggeri, urbano e logistica. È quanto annunciato oggi nel corso della presentazione del piano industriale 2022-2031. Per quanto riguarda le infrastrutture ferroviarie e stradali, gli investimenti complessivi ammontano a oltre 9 miliardi di euro (5,6 a Rfi e 3,6 a Anas).

Treni più veloci dalla Puglia al Nord: un'ora in meno di viaggio tra Bari e Bologna

Tutti gli interventi previsti

Grazie a una serie di interventi - informa una nota - la rete ferroviaria pugliese sarà velocizzata lungo la dorsale Adriatica, collegata alla linea Alta Velocità/Alta Capacità Bari-Napoli e connessa ai principali porti e aeroporti regionali e dotata di stazioni più moderne e accessibili. Gli interventi di potenziamento tecnologico in corso sulla linea Lecce-Bologna consentiranno ai treni di raggiungere la velocità di 200 Km/h, risparmiando circa 45 minuti da Bologna a Bari e un'ora fino a Lecce, secondo il modello di esercizio che verrà adottato. Questo risultato sarà possibile anche grazie alla realizzazione di quattro nuovi «apparati centrali computerizzati multistazione-Accm» nelle stazioni di Lecce, Brindisi, Bari e Foggia che aggregheranno i sistemi che controllano la circolazione mettendoli in dialogo tra loro.

Connessione wi-fi e treni, al Sud tante difficoltà. Giovannini: qualità dei servizi da migliorare

La tratta Lecce-Bari diventerà un unico apparato-stazione lungo 150 km e il tratto Bari-Foggia un'unica stazione lunga 130 km. Questo permetterà di gestire al meglio la circolazione e di velocizzare i tempi di viaggio: Lecce-Bari si percorrerà in un'ora; Bari-Foggia in meno di un'ora. Quanto alla linea Bari-Napoli, il nuovo itinerario prevede interventi di raddoppio delle tratte ferroviarie e la velocizzazione della linea. Si potrà viaggiare fino a 250 km/h, con un aumento dell'offerta di trasporto ferroviario (treni passeggeri Frecce, Intercity e regionali e treni merci) che connetteranno la Puglia e la Campania alla rete Alta Velocità. Entro il primo semestre del 2027, alla conclusione dei lavori, sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e da Lecce in 3 ore, mentre da Bari a Roma si impiegheranno 3 ore e in partenza da Lecce 4 ore. Infine, l'aeroporto di Brindisi entro il 2026 sarà collegato alla rete ferroviaria nazionale con una linea a binario unico lunga 6 km e una nuova stazione ferroviaria nell'aeroporto di Brindisi. In meno di mezz'ora sarà possibile raggiungere in treno l'aeroporto di Brindisi dal centro di Lecce e in circa 45 minuti da Taranto. 

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 08:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA