Covid, dalla Regione Puglia 15,5 milioni di euro come ristoro alle imprese in difficoltà durante la pandemia

Covid, dalla Regione Puglia 15,5 milioni di euro come ristoro alle imprese in difficoltà durante la pandemia
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Febbraio 2022, 11:13

La Regione Puglia ha stanziato 15,5 milioni di euro come ristoro alle imprese per compensare la riduzione di ricavi dovuti all'emergenza sanitaria. 

Il bando

Scade lunedì 28 febbraio alle ore 16 la misura straordinaria "Custodiamo le imprese" ideata dalla Regione Puglia per aiutare le micro, piccole e medie imprese danneggiate dall'emergenza Covid. A disposizione ci sono circa 15,5 milioni e la misura prevede un ristoro per compensare la riduzione di ricavi dovuti all'emergenza sanitaria.

Covid, aiuti per 3mila imprese pugliesi. In arrivo 54 milioni di euro. Richieste da settore commercio e ristorazione

«Si tratta di una misura straordinaria - dichiara l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Delli Noci - a sostegno di coloro che, per decreto, hanno dovuto chiudere le proprie attività durante i mesi più duri della pandemia. Un vero e proprio ristoro agli esercizi impegnati nella ristorazione con somministrazione, ai bar e altri esercizi simili senza cucina e ancora ai centri di estetica, parrucchieri, commercianti e ambulanti, attività sportive e di divertimento, varie tipologie di servizi tra cui asili nido e assistenza per disabili».

Ambulanti, fino al 31 gennaio per chiedere i ristori covid. Ecco a chi è rivolto il bando

«Voglio ricordare - conclude Delli Noci - che i ristori previsti da questo avviso possono arrivare fino ai 25mila euro. Un'ottima occasione che non bisogna mancare». L'impresa deve aver conseguito, nel periodo primo luglio 2020-30 giugno 2021, un fatturato che non sia superiore al 70% di quello conseguito nel periodo primo luglio 2019-30 giugno 2020. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA