Puglia a "rischio moderato" per posti letto e terapie intensive. 302 i casi odierni. Lecce la provincia più colpita

Puglia a "rischio moderato" per posti letto e terapie intensive. 302 i casi odierni. Lecce la provincia più colpita
3 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Agosto 2021, 12:49 - Ultimo aggiornamento: 28 Agosto, 08:20

Il contagio non si ferma con il Salento saldamente in testa seguito dalla Bat: sono infatti 302 i nuovi casi di Covid registrati oggi in Puglia su 13.248 test effettuati (tasso di positività al 2,3% contro il 2,1% di ieri). Ci sono stati 3 decessi. Quasi un terzo dei nuovi casi è nel Leccese dove ci sono 83 infetti. 

Sono 4.596 le persone attualmente positive, 235 quelle ricoverate in area non critica, 22 in terapia intensiva. I nuovi casi di positività sono così distribuiti: 83 a Lecce, 76 nella Bat, 44 in provincia di Foggia, 41 in provincia di Bari, 33 a Taranto, 20 in provincia di Brindisi, 1 caso riguarda un residente fuori regione, 4 in province in via di definizione.

4.596 le persone attualemnte positive in Puglia, 235 persone ricoverate in area non critica e 22 in terapia intensiva. 

Puglia a rischio moderato nel monitoraggio settimanale

La Puglia resta tra le regioni italiane a "rischio moderato", con posti letto occupati al 7,6% e terapie intensive al 4,7%. La Sicilia invece è in testa per superamento degli indicatori decisionali con un tasso di occupazione in terapia intensiva del 12,1% (contro la soglia del 10%), occupazione posti letto in area medica non critica del 19,4% (contro il 15% di soglia) e incidenza a 7 giorni (20-26 agosto) più alta di tutta Italia con 200,7 casi per 100mila abitanti contro la soglia di 50 (era 155,8 nel monitoraggio scorso).

Questi i dati contenuti nella tabella ministero della Salute/protezione civile che accompagna la bozza del monitoraggio settimanale. In Sardegna 11,2% intensive e 14% area medica, con 148,5 di incidenza (in diminuzione rispetto al primato del precedente monitraggio di 156,4). In Calabria 15,2% nei reparti e 5,9% intensive con incidenza di 101,5 (in rialzo rispetto al dato di 81,4 della settimana precedente).

Sono 16 le regioni che superano la soglia dell'incidenza fissata per il tracciamento di 50 casi per 100mila abitanti mentre sono il Molise (22,6), la Valle d'Aosta (33,1), la Lombardia (35,4), il Piemonte (36,5) e la Puglia (48,4) le uniche 5 regioni sotto i 50 casi per 100mila abitanti di incidenza e 4 le regioni che hanno superato 100 di incidenza (Sicilia, Sardegna, Calabria e Toscana). In diminuzione l'incidenza della Toscana da 127,3 della settimana scorsa a 115,4 con tasso di occupazione in area medica del 7,6% e nelle terapie intensive a 7,2%. A livello nazionale incidenza a 77 per 100mila abitanti, occupazione in area medica al 7,1% e in terapia intensiva 5,4%. Ecco nel dettaglio il quadro degli indicatori decisionali per l'andamento del Covid-19 in Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA