Puglia, primi risultati dalle limitazioni: sono 905 i nuovi casi, la metà di ieri; 12 i decessi. E dopo due settimane calano i ricoveri

Domenica 15 Novembre 2020

Brusca frenata dei nuovi casi in Puglia. Il calo dei tamponi giustifica in parte la riduzione del numero di contagi sopravvenuti, pari alla metà degli ultimi giorni. Il bollettino diramato oggi dal dipartimento Promozione salute della Regione, infatti, parla di 905 casi positivi al Covid-19 (ieri 1.741) a fronte di 6.070 test effettuati (ieri 9.745). Nello specifico: 201 in provincia di Bari, 102 in provincia di Brindisi, 217 nella provincia BAT, 121 in provincia di Foggia, 123 in provincia di Lecce, 124 in provincia di Taranto, 9 casi di residenti fuori regione, 8 casi di provincia di residenza non nota. Dal punto di vista geografico, migliora di molto la situazione nell'area nord della regione, dove ieri si registrava il 74% di nuovi casi, e peggiora quello dell'area sud: quasi raddoppiati i casi nel Brindisino, aumento di una unità nel Leccese. Nota positiva Taranto, che dimezza i dati del giorno precedente (qui il bollettino integrale). In Puglia il rapporto positivi/tamponi passa dal 17,8% di ieri (17,9 casi riscontrati ogni 100 tamponi) al 14,9 di oggi (tre contagiati in meno ogni cento test, in pratica). Altra nota positiva, forse la più significativa ai fini della gestione ospedaliera dell'emergenza: scende il numero dei ricoverati, 26 in meno rispetto a ieri nelle strutture sanitarie regionali. Un indicatore eccezionale, dopo 15 giorni consecutivi di aumento dei pazienti ospedalizzati. 

Sono stati registrati 12 decessi: 5 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto, ripartizione che rimarca la situazione critica nelle province settentrionali della regione.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 655.306 test. 8.751 sono i pazienti guariti. 24.702 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 34.438, così suddivisi: 13.574 nella Provincia di Bari; 3.829 nella Provincia di Bat; 2.353 nella Provincia di Brindisi; 8.041 nella Provincia di Foggia; 2.601 nella Provincia di Lecce; 3.771 nella Provincia di Taranto; 258 attribuiti a residenti fuori regione; 11 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Ultimo aggiornamento: 16 Novembre, 12:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA