Ispettori e Nas alla Rsa di Soleto: ispezione in "remoto" nel focolaio covid del Salento

Martedì 28 Aprile 2020

Ispezione in "remoto" questa mattina nella Rsa La Fontanella di Soleto. L'ispezione, disposta dal Ministero della Salute all'interno, si è resa necessaria dopo il contagio di 88 anziani e il decesso di altri 17 a causa del Covid-19. Un'ispezione da remoto, per via delle restrizioni anti virus e si snoderà lungo l'asse Roma, Bari, Lecce e  Soleto.

I carabinieri del Nas insieme agli operatori dell'Asl/Le, che dallo scorso 25 marzo gestisce la struttura, si sono telecollegati - da una zona protetta della Rsa -  con gli ispettori del Ministero della Salute a Roma e contemporaneamente anche con la Regione Puglia e la sede della direzione generale dell'Asl Lecce. All'interno della struttura è ospitata ancora una ventina di anziani, tutti positivi.

LEGGI ANCHE: Strage di anziani nella casa di riposo a Soleto. Tre indagati: ecco chi sono

Sul caso della rsa salentina la Procura di Lecce ha anche aperto un fascicolo d'inchiesta nel quale risultano indagati direttrice, amministratore unico e responsabile sanitario della struttura con l'accusa di abbandono di persona incapace e diffusione colposa di epidemia.

Ultimo aggiornamento: 13:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA