La Puglia tiene: 89 contagi rispetto agli 88 di ieri (con più tamponi fatti). Ma si contano 17 decessi. Il trend e la mappa

Giovedì 26 Marzo 2020
Non era mai accaduto finora. Per la Puglia 17 decessi in 24 ore sono un triste record nel bilancio quotidiano sui casi di coronavirus. Un'impennata di morti che secondo alcuni esperti si spiega come una ineluttabile quanto drammatica evoluzione della malattia per molti anziani che avevano contratto il virus diversi giorni fa. Non sono tutti anziani, comunque: il bollettino regionale di ieri conteggia per esempio anche la scomparsa del 54enne carovignese di cui questo giornale aveva già dato notizia nell'edizione di ieri. Ma non è, naturalmente, una sfida a colpi di calcoli. È, semmai, il quadro di una regione preoccupata per la probabile imminenza del tanto temuto picco, in attesa di vedere in maniera sempre più tangibile gli effetti delle restrizioni imposte da oltre due settimane.
TREND POSITIVI STABILE
Il trend dei positivi, in ogni caso, resta comunque stabile se commisurato ai numeri degli ultimi giorni: mercoledì c'erano stati ulteriori 88 casi positivi, ieri altri 89. Ma c'è un altro dato tutto sommato incoraggiante: se l'altroieri i tamponi erano stati 878, ieri sono stati 968, per un incremento di contagiati che rimane sostanzialmente lo stesso.
Degli 89 positivi, 17 sono della provincia di Taranto e 12 della provincia di Lecce. Più ridotto (3) il numero dei nuovi contagiati che arriva dalla provincia di Brindisi. A questi numeri si aggiungono i 28 casi positivi della provincia di Bari, i 13 della Bat, i 12 dell'area foggiana, e i quattro non attribuiti.
17  DECESSI
Per quanto riguarda i 17 decessi, detto dei due di Carovigno già annunciati ieri, la provincia di Brindisi ne fa registrare altri quattro. Uno è invece della provincia di Lecce, una 77enne di Monteroni, morta nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Vito Fazzi dove era stata ricoverata alcuni giorni fa: non è la prima volta che il piccolo Comune salentino piange una vittima del coronavirus. Altri otto della provincia di Foggia (un 59enne in servizio presso la Guardia Medica di Torremaggiore, e poi solo over 74), e due della provincia di Bari.
Rispetto a ieri un solo guarito in più, per un totale di 23.
Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 9.191 test. Il totale dei casi positivi in Puglia passa così a 1.182: 387 nella provincia di Bari, 85 nella Bat, 122 nella provincia di Brindisi, 305 dell'area foggiana, 177 della provincia di Lecce, 74 nella provincia di Taranto. Altri 14 casi positivi sono attribuiti a residenti fuori regione, per altri 18 la provenienza non è ancora stata definita.
IL DATO NAZIONALE
Sul fronte nazionale risale il numero dei nuovi ammalati, ma la curva del contagio per fortuna continua a rallentare. Dopo quattro giorni di calo, torna ad impennarsi il numero dei nuovi positivi per il coronavirus nel Paese. Nelle ultime 24 ore i malati sono 4.492 in più, per un totale di oltre 62mila persone attualmente affette dal Covid-19. Si tratta di una battuta d'arresto rispetto ai dati gli ultimi giorni, che avevano fatto registrare un trend più basso. E si contano ancora centinaia di nuove vittime: sono 662, ma a questo dato vanno aggiunti i decessi in Piemonte che non sono stati comunicati. Numeri stabili anche sul conteggio dei guariti, ancora un migliaio nell'ultimo giorno per un totale di oltre 10mila persone finora riuscite a superare la malattia. Dati letti con cauto ottimismo dai vertici della Protezione Civile: «La cosa importante è la velocità di incremento della curva che apparentemente sembra rallentare, ma non possiamo aspettarci un'improvvisa diminuzione. Dobbiamo osservare nei prossimi giorni gli effetti delle decisioni prese, stiamo già analizzato la ragione di questo piccolo incremento. L'ipotesi è che ci sia stato un accumulo di risultati di tamponi fatti nei giorni precedenti», ha spiegato il vice capo della Dipartimento, Agostino Miozzo, che per la seconda volta ha sostituto Angelo Borrelli nella consueta conferenza stampa per la lettura del bollettino giornaliero. Il capo della Protezione Civile, che continua ad accusare un lieve stato influenzale, è risultato negativo al tampone per il coronavirus e al momento continua a lavorare da casa rimanendo in costante contatto con il comitato operativo e l'unità di crisi. Sono buone anche le condizioni di Guido Bertolaso, consulente del governatore della Lombardia per questa fase di emergenza, che dopo essere risultato positivo al Covid-19 è ricoverato al San Raffaele di Milano «in via precauzionale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

I risultati del bollettino 26 MARZO sono così suddivisi: 
28 nella Provincia di Bari;
13 nella Provincia Bat;
3 nella Provincia di Brindisi;
12 nella Provincia di Foggia;
12 nella Provincia di Lecce;
17 nella Provincia di Taranto;
4 non attribuiti.

Nel Salento, per la prima volta si registra un caso di contagio nei comuni di Alezio, Cutrofiano, Lizzanello e Racale. 

IL SINDACO DI ALEZIO 
«Vi informo - dichiara il sindaco di Alezio Andrea Barone - che anche nel nostro Comune si è verificato un caso positivo al Covid 19. Si tratta di un operatore sanitario già posto sotto sorveglianza dalle autorità competenti». E nel manifestare vicinanza alla famiglia dell'operatore socio sanitario invita i concittadini a rispettare le regole: restiamo a casa. Le istituzioni competenti sono già al lavoro per garantire la massima tutela ai cittadini. 
Esprimo un sincero ringraziamento a tutti gli operatori sanitari che con immenso coraggio e generoso impegno lottano in prima linea per tutelare la salute di tutti noi. A loro e a tutti i familiari va il mio riconoscente abbraccio.». 

Il virus colpisce a Carovigno: due morti in un solo giorno. Addio al rappresentante della Cia che ha combattuto la xylella
Coronavirus, prima vittima tra i medici di medicina generale pugliesi. Il sindacato: «Combattiamo a mani nude»

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.182, così divisi:

387 nella Provincia di Bari;
85 nella Provincia di Bat;
122 nella Provincia di Brindisi;
305 nella Provincia di Foggia;
177 nella Provincia di Lecce;
74 nella Provincia di Taranto;
14 attribuiti a residenti fuori regione;
18  per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 11:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA