"Quotidiano" per il "Fazzi”: corsa alle donazioni. Il messaggio di Al Bano. Gli appelli di Sangiorgi, Winspeare, Liverani, Rana e Perrotta

Martedì 17 Marzo 2020
A Bano Carrisi

Si allunga la lista di adesioni all’iniziativa di Nuovo Quotidiano di Puglia – Gruppo Caltagirone nata per sostenere, in un momento di grossa difficoltà sanitaria, l’Azienda Sanitaria “Vito Fazzi” in trincea per il contenimento della diffusione del virus Covid-19. Tra le ultime adesioni, quella del gruppo "Valentino Caffè", che ha donato 20mila euro. Ognuno può partecipare con un contributo sul conto corrente intestato a: Nuovo Quotidiano di Puglia per emergenza Coronavirus, IBAN: IT 69 P 03087 03200 CC0100061041 (Swift Code FNATITRRXXX) presso Banca Finnat. Un segno di vicinanza e di solidarietà verso coloro che sono impegnati in prima fila nell'assistenza dei pazienti e nel contrasto dell'infezione.

A sostegno dell'iniziativa arriva l'appello, in video, di Al Bano: “Siamo nel pieno della terza guerra mondiale, stavolta contro un nemico invisibile ma micidiale. Il mio appello è per il "Vito Fazzi" di Lecce, molte volte frequentato da me, un luogo dove ho molti amici. Sappiamo il dramma che stanno vivendo, in quello come in altri ospedali. Vi invito da pugliese a sostenere, tramite Quotidiano, il peso di questa battaglia perché c'è urgenza di tutto: macchinari, mascherine e molto altro. E noi società civile dobbiamo dimostrare solidarietà, umanità e vicinanza. Loro ne hanno bisogno per garantire le cure migliori e noi ci siamo e ci saremo. Per arrivare un giorno a ritrovarsi tutti assieme al cospetto di quella signora chiamata Felicità".
 


Dal mondo della musica e del cinema diversi gli appelli. Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro, invita ad aiutare «medici e infermieri affinché possano curare al meglio i loro pazienti, i nostri amici, i nostri parenti». Nel suo messaggio,  Edoardo Winspeare ricorre a un detto salentino per sottolineare l'importanza della solidarietà: "Petra su petra ozza parite". A loro si aggiugono mister Fabio Liverani e la pianista Beatrice Rana. L'allenatore del Lecce: "Siamo al fianco del Quotidiano per aiutare l'ospedale di Lecce; ognuno faccia un piccolo sforzo”. La musicista, una delle più affermate al mondo: «In questo momento difficile della nostra storia, aiutiamo i medici, gli infermieri e tutto il personale ospedaliero che lavora senza limiti e senza riserve per la nostra salute. Aiutiamo il Vito Fazzi». Un appello anche da Mario Perrottaattore e regista teatrale, impegnato nella preparazione del suo prossimo spettacolo.

Molti i lettori in prima fila in questa iniziativa. E molte la adesioni. Ventimila euro dalla "Valentino Caffè", si diceva. “Abbiamo fatto quello che è stato possibile”, assicura Chiara Montefrancesco, direttore generale. In realtà, una cifra considerevole. «Ci è sembrato giusto aderire alla campagna di Quotidiano per il “Fazzi”, così come su altri fronti cerchiamo di fare quanto possiamo. Ad esempio, donando il caffè alla Croce Rossa, agli Angeli di quartiere, alla mensa della carità. Un’esperienza che andrà avanti a lungo: entri in contatto con la sofferenza delle persone in questo momento così difficile ed è un’esperienza dolorosa e insieme formativa. Vediamo quali sono le esigenze della gente comune, del territorio, e ci diamo da fare. I bisogni sono tanti: chiunque può, faccia qualcosa. Poco o molto, non importa”. Alla raccolta fondi promossa da Quotidiano ha partecipato anche lo stesso Al Bano, insieme con l'imprenditore Massimo Ferrarese, attraverso la loro fondazione onlus "Puglia per la vita", impegnata su questo e altri fronti.

Da Nardò arriva il corale impegno di undici tabaccai - due di questi anche rivendite di giornali – che hanno versato 550 euro in tutto: Salvatore Gualtieri (Riv.14), Stefano Durante (Riv.21), Gabriele Bianco (Riv.30), Piero Papadia (Riv.1), Annamaria Picciolo (Riv.50), Maria Cristina Picciolo (Riv.3), Claudio Tarantino (Riv.9), Andrea De Razza (Riv.10), Gerardo Cisternino (Riv.12), Martina Tondo (Riv.43), Luigino Romano (Riv.24). “È il momento di fare squadra – spiega uno di loro, Romano, a nome di tutti – e noi ci siamo, tutti insieme”. La gara della solidarietà si alimenta di ora in ora. Nuove adesioni dalle donne di Fidapa: la sezione di Monteroni (250 euro) si aggiunge a quella di Gallipoli (500), a Fidapa Terra d’Otranto (400) e a Fidapa Bpw Italy sezione Lecce (500). Anche il Sindacato pensionati Italiani della Cgil ha fatto la sua parte – 500 euro – così come i fedeli della Parrocchia della Trasfigurazione del Signore, Scorrano, che si sono mobilitati per il “Vito Fazzi” donando altri 500 euro.

Un consistente contributo è arrivato dallo Studio legale Quinto con l’avvocato Pietro e i figli Antonio e Luigi che hanno donato 10mila euro; e altri 10mila sono arrivati da Tria Corda onlus presieduta da Antonio Aguglia. Dalla politica, il senatore ex M5S oggi gruppo misto Maurizio Buccarella ha donato 3mila euro, parte della sua indennità parlamentare. Hanno aderito all’iniziativa di Quotidiano l’azienda vitivinicola “Claudio Quarta Vignaiolo” (mille euro), “Celestass - Associazione per il paesaggio e i centri storici del Salento” (altri mille euro), “Gagliano solidale” (450 euro), mentre l’associazione “Luminescence Aps” ha contribuito all’iniziativa con 3mila euro. In campo, anche “LecceSì”, col presidente Nicola Flascassovitti, impegnata a distribuire tra iscritti e amici i riferimenti dell’iniziativa di Quotidiano, invitando tutti a dare il proprio contributo in questo sforzo collettivo a beneficio dell’intero territorio.

 
Pietro Quinto, presente alla donazione con i figli Antonio e Luigi, dice: “Aderiamo alla intelligente iniziativa di Quotidiano perché in un momento di emergenza è necessario che un popolo si dimostri solidale e riscopra il senso di appartenenza. Quando tutto va bene viviamo nell’individualismo convinti che ciascuno basti a se stesso. Ma quando si scopre la debolezza individuale si stringono le fila: riscopriamo il senso di appartenenza". Per il presidente di Tria Corda Antonio Aguglia, “il Fazzi deve restare l’ospedale più importante del territorio salentino. Per questa ragione è necessario partire oggi per gettare le fondamenta per la costruzione di un polo ospedaliero che possa rispondere alle esigenze sanitarie del territorio e non solo in un periodo di emergenza come questo scandito dalla lotta contro il coronavirus. Tria Corda Onlus aderisce, anzi sposa, l’iniziativa di Nuovo Quotidiano di Puglia che ha lanciato una campagna di raccolta fondi finalizzata al sostegno della ricerca e dell’assistenza ai pazienti Covid-19”.


 

Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA