Coronavirus, Puglia a quota 675: altri 94 positivi. Ulteriori approfondimenti a Gallipoli

Sabato 21 Marzo 2020
Ci sono 94 nuovi casi di Coronavirus, registrati oggi in Puglia che diventano in totale 675 dall'inizio dell'emergenza. Lo rende noto il bollettino delle Regione sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro.
Sugli 828 test per l’infezione Covid19 coronavirus effettuati oggi, 21 marzo, 94 sono dunque risultati positivi e sono  così suddivisi:
 
29 nella Provincia di Bari;
2 nella Provincia Bat;
10 nella Provincia di Brindisi;
27 nella Provincia di Foggia;
15 nella Provincia di Lecce;
2 nella Provincia di Taranto;
 
1 attribuito a residente fuori regione;
8 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Coronavirus in Italia, altri 793 morti. I positivi sono 42.681: record in Lombardia
 
QUATTRO NUOVI DECESSI
Sono stati registrati 4 decessi: uno nella provincia di Lecce, uno nel Barese, uno nella provincia di Brindisi e uno in quella di Foggia.Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 5.617 test.
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 675, così divisi:
 
194 nella Provincia di Bari;
32 nella Provincia di Bat;
94 nella Provincia di Brindisi;
190 nella Provincia di Foggia;
103 nella Provincia di Lecce;
35 nella Provincia di Taranto;
 
12 attribuiti a residenti fuori regione;
15 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Non ce l’ha fatta Roberto Pati, 59enne di Monteroni, che era risultato positivo al coronavirus. L’uomo era dipendente di un’agenzia di poste private con sede a Lecce. E quindi per motivi di lavoro aveva contatti giornalieri principalmente con la città di Copertino e i comuni del circondario, dove recapitava corrispondenza e spedizioni. Da alcuni giorni si era reso necessario il suo trasferimento nella terapia intensiva dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove il suo cuore ha smesso di battere nelle scorse ore.

QUARTO DECESSO A MONTERONI
Con la sua scomparsa sale a quattro il numero dei decessi causati a Monteroni dal Covid-19. La comunità si trova quindi a fare i conti con una situazione che assume contorni drammatici. In questi giorni hanno perso la vita anche un anziano di 74 anni e due donne ultraottantenni: per questi tre casi si tratta di persone, con patologie pregresse, che nelle scorse settimane si trovavano ricoverate nel nosocomio di Copertino, dove con tutta probabilità hanno contratto il virus. Sconcerto e incredulità per la scomparsa di Roberto Pati nella sua comunità di Monteroni, dove era molto conosciuto, come anche nei paesi limitrofi che frequentava per motivi di lavoro.
(Matteo Caione)

LA SITUAZIONE A GALLIPOLI: DUE CONFERME E UN CASO DA RIVEDERE
Come si temeva, arriva la conferma di altri due casi di tampone positivo al Covid 9 a Gallipoli. Dopo la certezza del contagio dell’infermiere marito della donna dipendente dell’ospedale di Copertino, anche lei positiva al covid19, nella giornata di ieri sono stati effettuati una ventina di tamponi al personale ospedaliero del reparto e ad altre persone entrate in contatto con l’uomo.  Poco fa la conferma per due sanitari. Per un terzo è stato richiesto di ripetere l’esame e si attende la conferma presumibilmente nella giornata di domani. 

POSITIVO DIRETTORE DELL'ANESTESIA ALLA PETRUCCIANI
Il coronavirus colpisce ancora e questa volta a pagare il prezzo è il direttore dell’Anestesia della clinica Petrucciani di Lecce al momento ricoverato nel reparto di Malattie infettive del Vito Fazzi di Lecce. La positività è stata riscontrata ieri e oggi la direzione sanitaria della clinica ha comunicato agli operatori sanitari la positività al coronavirus di un operatore sanitario e attivato il protocollo di sorveglianza per il contenimento dell’infezione per tutelare la salute dei dipendenti. Tutti gli operatori sanitari che hanno avuto contatti stretti (a meno di un metro di distanza) e senza dispositivi di protezione individuale, con il contagiato, dovranno stare in isolamento domiciliare. Nei giorni scorsi il figlio dell’anestesista era tornato da Milano, ma saranno solo i tamponi a stabilire eventuali nessi causali.
Sempre in ambito sanitario, sempre oggi, positiva anche una coppia di farmacisti di Maglie.
(Maddalena Mongiò)
 
Arnesano: nessun contagio nel comune
Il sindaco di Arnesano Emanuele Solazzo in una nota specifica che nonostante le notizie fornite ad oggi "non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale da parte della Prefettura di Lecce e/o da parte dell’ASL di Lecce – Dipartimento di Prevenzione – Servizio Igiene e Sanità Pubblica Area Nord, con la quale mi verrebbe comunicato che sul territorio del Comune di Arnesano si sarebbero verificati casi di soggetti risultati positivi al virus COVID – 19.
  Ultimo aggiornamento: 22 Marzo, 13:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA