Covid, rallenta la curva dei contagi: 99 i nuovi casi, altri 27 nell'azienda-focolaio (105 i dipendenti positivi)

Mercoledì 9 Settembre 2020
Rallenta la curva dei contagi in Puglia dopo il grande balzo di ieri, legato soprattutto alla catena dei contagi in un'azienda ortofrutticola di Polignano a Mare. Il nuovo bollettino diramato dalla Regione Puglia parla per oggi di 99 nuovi casi, a fronte di un numero di tamponi per l'infezione da Covid-19 coronavirus che si mantiene su livelli alti (3.611).  Nel  dettaglio: 64 in provincia di Bari, 11 in provincia BAT, 4 in provincia di Brindisi, 11 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto, 1 fuori regione. Altro dato positivo, non si sono registrati decessi (ieri erano stati tre). Dei nuovi contagi, 27 sono riferiti alla stessa struttura lavorativa di Polignano, che così vanno ad aggiungersi ai 78 di ieri, per un totale di 105 (su 273 tamponi eseguiti). Al momento, solo lo 0,4% risulta ricoverato in terapia intensiva, mentre l'87,4% viene trattato a domicilio.



Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 335.530 test. 
4.158 sono i pazienti guariti.
1.414 sono i casi attualmente positivi.
 
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.139, così suddivisi: 
2.273 nella Provincia di Bari;
498 nella Provincia di Bat;
726 nella Provincia di Brindisi;
1.463 nella Provincia di Foggia;
709 nella Provincia di Lecce;
418 nella Provincia di Taranto;
51 attribuiti a residenti fuori regione;
1 provincia di residenza non nota (2 casi sono stati eliminati dal database).

 
LE DICHIARAZIONI DEI DIRETTORI GENERALI DELLE ASL

Dichiarazione del Dg Asl Bari, Antonio Sanguedolce: “Il bollettino epidemiologico registra oggi 64 casi di positività al Sars Cov 2- in provincia di Bari- dichiara il direttore generale della ASL Bari Antonio Sanguedolce - di cui 27 fanno riferimento alla attività di sorveglianza del Dipartimento di prevenzione ancora in corso in una azienda di Polignano a Mare. Finora sono stati eseguiti 273 tamponi ai dipendenti dell’azienda, interessata dal focolaio, dai quali è emersa la positività di 105 soggetti. A supporto dell’ attività del Dipartimento – prosegue Sanguedolce – è stata allestita una tenda della Protezione civile a Polignano predisposta per effettuare tamponi a coloro che hanno avuto contatti sospetti, a quanti hanno avuto accesso all’azienda dal 1 settembre in poi  e coloro che presentano sintomatologia simil influenzale. Alla tenda si può accedere – precisa il dg – solo su prenotazione tramite la piattaforma web della ASL. La maggior parte degli altri casi riscontrati oggi – conclude Sanguedolce – sono contatti stretti di positivi già individuati e sotto sorveglianza, e si registrano ancora positività dai rientri in regione”.
 
Dichiarazione del Dg Asl Bat, Alessandro Delle Donne: “Sono 11 i casi positivi registrati oggi nella provincia Bat. Di questi 3 sono contatti stretti di casi positivi dei giorni scorsi, 4 sono sintomatici e sugli altri sono in corso le indagini del dipartimento di prevenzione”.
 
Dichiarazione del Dg Asl Brindisi, Giuseppe Pasqualone: "Sono quattro i casi positivi in provincia di Brindisi. I primi due sono cittadini albanesi rientrati in Puglia nei giorni scorsi, il terzo è un cittadino afgano richiedente asilo, ricoverato nel reparto di Malattie infettive del Perrino. Il quarto è un rientro dalla Spagna: tutti i suoi familiari sono già stati sottoposti a tampone e sono risultati negativi".
 
Dichiarazione del Dg della Asl Foggia, Vito Piazzolla: “Le nuove positività registrate in data odierna in provincia di Foggia sono 11. Si tratta di: 8 contatti di casi già noti; 2 cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale;  1 persona sintomatica individuata grazie alla segnalazione del medico di medicina generale. Tutti sono stati già presi in carico dalla ASL che, attraverso il servizio di Igiene, sta effettuando le dovute indagini epidemiologiche”.
 
Dichiarazione del Dg Asl Lecce, Rodolfo Rollo: “Sono 5 i casi registrati oggi dalla Asl Lecce: 3 fanno parte dello stesso nucleo famigliare e su di loro sono in corso le indagini epidemiologiche, uno è un contatto stretto di un caso noto ed era già in isolamento, uno è un residente rientrato dalla Grecia”.
 
Dichiarazione del Dg Asl Taranto, Stefano Rossi: “I casi Covid di Taranto sono da attribuire a contatti stretti di casi registrati positivi nei giorni scorsi. Sono pazienti asintomatici seguiti costantemente dal dipartimento di prevenzione attraverso i tecnici e medici. I pazienti ricoverati presso reparto infettivi del Moscati sono 30. Al momento non vi è alcun ricovero presso la terapia intensiva”.



  Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA