Droni pronti a sorvolare la città per beccare chi esce. Decaro: «Troppi ancora non hanno capito»

Venerdì 20 Marzo 2020
A Bari il sindaco Antonio Decaro, presidente dell'Anci, ha avviato controlli per i quali si avvarrà dell'aiuto dell'Esercito e di speciali droni, che sorvoleranno la città. «Molti - ha detto - ancora non capiscono, bisogna restare a casa». Il drone della Polizia locale, i vigili del fuoco e l'Esercito si aggiungono da oggi ai controlli nelle strade di Bari contro gli assembramenti proibiti dal Governo per arginare il diffondersi del contagio da coronavirus.

Pugno duro contro il Lotto. Salvemini: «Sospendiamo il gioco»
Coronavirus, controlli senza sosta. L'allarme dei sindaci: «In strada serve l'aiuto dell'Esercito». Altre 111 denunce

«Le immagini degli ospedali con le persone in terapia intensiva, delle camionette dell'esercito che portano via le bare in altre parti del Paese evidentemente non bastano, perché non c'è ancora la percezione. Sono costretto ad aumentare i controlli», ha spiegato il sindaco Decaro, che oggi con il comandante della Polizia locale Michele Palumbo ha partecipato ai primi controlli con l'utilizzo di un drone teleguidato. Nelle ultime 48 ore a Bari sono state identificate 220 persone, 24 delle quali denunciate.  © RIPRODUZIONE RISERVATA