Covid, i nuovi casi oltre quota 300. Tre decessi in Puglia. Emiliano: «Il Governo ci lasci assumere»

Domenica 18 Ottobre 2020

Si mantengono alti i livelli di contagio in Puglia. I nuovi casi registrati oggi sono 301, a fronte di 4.633 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus.

Nel dettaglio, i nuovi casi sono così ripartiti: 154 in provincia di Bari, 22 in provincia di Brindisi, 30 in provincia BAT, 75 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto, 1 attribuito a un residente fuori regione (1 caso di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito). Come si vede, resta altissima l'incidenza nell'area nord della regione, mentre si attenua la pressione su Taranto. Da evidenziare l'impennata a Brindisi. Purtroppo, anche oggi si sono registrati dei decessi, tre per la precisione: 2 in provincia di Bari, 1 in provincia di Bat (qui il bollettino completo).

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati  488.758 test.

5.517 sono i pazienti guariti.

5.233 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 11.385, così suddivisi:

4782 nella Provincia di Bari;

1060 nella Provincia di Bat;

874 nella Provincia di Brindisi;

2696 nella Provincia di Foggia;

940 nella Provincia di Lecce;

944 nella Provincia di Taranto;

85 attribuiti a residenti fuori regione;

4  provincia di residenza non nota.

LA RETE OSPEDALIERA E L'EMERGENZA
«Abbiamo rafforzato tutta la rete ospedaliera che, diversamente dalla fase 1, sta funzionando a regime gestendo contemporaneamente anche i pazienti non Covid ai quali stiamo assicurando il diritto alla salute, diversamente da quanto accaduto durante il lockdown. Si tratta di uno sforzo enorme, che per la prima volta stiamo affrontando. Come nuova è l'esperienza di tentare di far abbassare la curva dei contagi tenendo tutta la nostra società aperta e in funzione». Lo afferma su fb il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che annuncia anche ulteriori interventi di rafforzamento della rete ospedaliera anti covid in altre province, dopo l'attivazione di posti nell'ospedale Miulli di Acquaviva (Bari), e in Casa Sollievo della Sofferenza nel Foggiano.

«Abbiamo chiesto di poter assumere tutto il personale sanitario necessario senza che ci siano posti limiti di natura finanziaria dal Governo», ha proseguito Emiliano al termine della riunione tra le Regioni e governo sull'emergenza Covid.

Ultimo aggiornamento: 21:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA