Contagi in classe, due scuole chiuse nel Salento. Test salivari il 100% da esito negativo

Contagi in classe, due scuole chiuse nel Salento. Test salivari il 100% da esito negativo
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Settembre 2021, 11:05 - Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 10:17

Due casi di positività a scuola gli alunni e stop alle lezioni in presenza per almeno tre giorni a Giudignano, in provincia di Lecce. Test positivo per anche per un insegnante e uno studente del liceo Capece di Maglie. E quattro classi in quarantena.

Stop già a inizio anno

A poco più di due settimane dall'inizio del nuovo anno scolastico in presenza, ieri il sindaco di Giurdignano ha disposto la chiusura per almeno tre giorni della scuola primaria e secondaria per due casi di positività al Covid riscontrati tra gli studenti. L'annuncio è stato dato dal primo cittadino, Monica Laura Gravante, in un post sulla pagina Facebook del Comune. «Si procederà - ha spiega il sindaco - alla sanificazione dell'immobile e tutti i ragazzi verranno sottoposti a tampone a carico dell'Amministrazione. I servizi mensa e scuolabus saranno attivati al cessare dell'emergenza in atto nel nostro paese».


Quattro classi in quarantena, invece, al liceo Capece di Maglie dove uno studente e un professore sono risultati positivi al test anti-virus. Si tratta di due classi a indirizzo scientifico e di altre due a indirizzo classico. Ma già lo scorso lunedì scorso, sempre nel Salento, è tornata la didattica a distanza nelle elementari e medie di Magliano, frazione di Carmiano, a causa di due positività accertate.


Intanto nelle scuole primarie e secondarie di primo grado prosegue la campagna di screening regionale per monitorare attraverso test salivari la circolazione del Covid nei bambini di età compresa fra i 6 e i 12 anni. In tutta la regione sono complessivamente 2.282 i test da eseguire ogni due settimane nelle primarie e 1.531 nelle secondarie di primo grado. Test che sino a questo momento, come confermano i Dipartimenti di Prevenzione delle Asl pugliesi hanno dato esito negativo. Ma lo screening continua.


E nella mattina di ieri gli operatori sanitari del Dipartimento di prevenzione della Asl di Bari sono stati nella scuola De Marinis a Carbonara e nell'istituto Grimaldi Lombardi al quartiere San Paolo. Trecento complessivamente i test salivari eseguiti.
Campagna di rilevazione del virus che in queste ore è proseguita per la Asl di Brindisi. In campo anche il Dipartimento di Prevenzione della Asl di Lecce. «Al momento, tuttavia, i risultati sono incoraggianti - ha commentano il direttore Alberto Fedele - Il 100% dei test effettuati ha, infatti, restituito esito negativo».
P.Col.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA