Conserve Italia cerca lavoratori per la lavorazione del pomodoro: posti anche in Puglia

Conserve Italia cerca lavoratori per la lavorazione del pomodoro: posti anche in Puglia
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Maggio 2024, 17:16

Sono 1.350 i lavoratori stagionali richiesti da Conserve Italia, gruppo cooperativo fra i principali in Italia per la trasformazione alimentare, in vista della stagione di lavorazione del pomodoro.

Le richieste

Si tratta di figure che saranno impiegate per le attività di trasformazione del pomodoro da industria tra la seconda metà di luglio e la fine di settembre nei diversi stabilimenti del gruppo: si tratta di 500 addetti per il sito di Pomposa (Ferrara), 200 per quelli di Ravarino (Modena) e XII Morelli (Ferrara), 200 per Albinia (Grosseto) e 450 per Mesagne (Brindisi). In questi siti produttivi si lavora il pomodoro conferito dai soci agricoltori delle cooperative locali, materia prima con cui si realizzano prodotti commercializzati in Italia e in oltre 70 Paesi con i marchi Valfrutta, Cirio, Jolly Colombani e Pomodorissimo-Santarosa (in licenza), oltre che con la marca del distributore.

I profili richiesti riguardano le attività produttive, tecniche e logistiche nel periodo di massimo impegno degli stabilimenti. Agli addetti stagionali verranno affidate mansioni che riguardano le fasi di conferimento della materia prima, la trasformazione del prodotto, il controllo qualità, la gestione dei magazzini, la pulizia e altro. Il personale sarà inquadrato con contratto a tempo determinato stagionale, legato alla durata delle attività di trasformazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA