Covid, 1.573 nuovi casi e 30 decessi. La crescita dell'infezione rallenta, ma aumenta l'allarme a Taranto. A Lecce positivi quattro pazienti, una infermiera e un medico

Sabato 28 Novembre 2020

Su 10.032 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1.573 casi positivi: 510 in provincia di Bari (ieri 675), 99 in provincia di Brindisi (110), 182 nella provincia BAT (206), 384 in provincia di Foggia 8345), 135 in provincia di Lecce (137), 265 in provincia di Taranto (250), 6 residenti fuori regione, 8 casi di residenza non nota sono stati attribuiti e riclassificati (qui il bollettino integrale). Dal punto di vista statistico, scende il rapporto positivi/tamponi: oggi, a fronte di un aumento considerevole di test, risultano 15,6 casi positivi ogni 100 tamponi (ieri erano 18,27). Frena anche l'impennata di ricoveri, a beneficio della tenuta del sistema sanitario:  oggi sono 1.875 i pazienti trattati in ospedale, venti in più rispetto a ieri (ma nei giorni precedenti l'incremento era stato di 67 e 95 unità). 

Sono stati registrati 30 decessi: 16 in provincia di Bari, 5 in provincia BAT, 5 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 772.079 test; 13.225 sono i pazienti guariti; 37.654 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 52.311, così suddivisi:

  • 20.190 nella provincia di Bari;
  • 6.002 nella provincia di Bat;
  • 3.705 nella provincia di Brindisi;
  • 11.943 nella provincia di Foggia;
  • 4.000 nella provincia di Lecce;
  • 6.120 nella provincia di Taranto;
  • 350  attribuiti a residenti fuori regione;
  • 1  provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Delicata la situazione nel reparto di Chirurgia generale d'urgenza dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Dopo l'accertamento della positività al Covid di un paziente disabile ricoverato da qualche giorno, sono risultati positivi anche i tamponi effettuati sulla moglie dell'uomo, poi ricoverata, su altri due pazienti, una infermiera e un medico del reparto. Si procederà a nuovi test per contenere il focolaio, mentre i pazienti risultati negativi saranno trasferiti in un'altra ala del reparto per procedere alla sanificazione che sarà conclusa per martedì. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA