Puglia, altri 8.423 casi e 12 decessi. Tasso di positività all'11,7%

Medici internisti: il 30% dei ricoverati scopre per caso di avere il covid

Venerdì 21 Gennaio 2022

Oggi in Puglia si registrano 8.423 nuovi contagi su 72.066 test (con un tasso di positività dell'11,7%). Tornano a salire purtroppo i decessi: 12 morti nelle ultime 24 ore.

Aumentano i ricoveri 

 

Delle 133.218 persone attualmente positive 712 sono ricoverate in area non critica (ieri 691) e 67 in terapia intensiva (ieri 63). I nuovi casi sono così distribuiti: in provincia di Bari 2.663, nella provincia Bat 998, in quella di Brindisi 706, in quella di Foggia 1.307, nel Leccese 1.545 e nel Tarantino 1.102. Tra i residenti fuori regione ci sono 45 contagiati e per altri 57 la provincia è in via di definizione.

I pazienti ricoverati «per Covid, con un quadro clinico di media gravità - evidenzia la Federazione degli internisti ospedalieri (Fadoi) di Puglia - hanno una età compresa tra i 21 e i 40 anni, di cui oltre 60% non sono vaccinati». Secondo il presidente della Fadoi, Franco Mastroianni, «in Puglia c'è una quota del 20-30% di pazienti ricoverati con il Covid ma non per il Covid, capace di creare problemi gestionali e di determinare il rinvio di parecchi interventi chirurgici in elezione. Almeno un terzo dei pazienti ricoverati in area Covid in Puglia presenta patologie in cui sia associa la positività al virus, riscontrata solo occasionalmente, durante gli screening o al Pronto soccorso». «La difficoltà maggiore - per Mastroianni - è rappresentata dai percorsi che tali pazienti seguono in ospedale per completare le cure (esami strumentali, interventi chirurgici) che inevitabilmente interferiscono con le procedure assistenziali dei pazienti non Covid».

Ultimo aggiornamento: 22 Gennaio, 08:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA