Berlusconi: «Poli riferimento del centrodestra, Fitto ininfluente»
Il leader di Cor: «Se non mi teme smetta di attaccarmi»

Berlusconi: «Poli riferimento del centrodestra, Fitto ininfluente» Il leader di Cor: «Se non mi teme smetta di attaccarmi»
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Marzo 2016, 15:37 - Ultimo aggiornamento: 20:25

I rapporti di forna sono radicalmente mutati ma di frecce al curare ce ne sono ancora tante da lanciare verso gli avversari nel mare ormai aperto e perennemente burrascoso del centrodestra.
In un'intervista Silvio Berlusconi torna a ricompattare i suoi, dando il benvenuto ad Adriana Poli Bortone che nei giorni scorsi ha ufficializzato l'adesione sua (e oggi di tutta Io Sud) a Forza Italia.
Berlusconi d'altronde non è un neofita nella stima per l'ex senatrice che volle accanto a sé come ministro all'Agricoltura nel suo primo governo.

Per Silvio Berlusconi, Forza Italia tornerà a essere "punto di riferimento di tutto il centrodestra in Puglia", ha detto il Cav ai giornalisti, spingendo anche sul nome dell'ex senatrice leccese: «Confido molto nel valore aggiunto che la sua partecipazione porterà al nostro movimento», ha aggiunto il Cav secondo il quale «Adriana Poli Bortone è una personalità di grande capacità ed esperienza, amata e stimata dai pugliesi. Nonostante qualche professionista della politica, fuoriuscito dal nostro partito - prosegue Berlusconi - abbia messo insieme nelle ultime elezioni regionali in Puglia delle liste di disturbo nei suoi confronti per disorientare gli elettori moderati, Adriana, in poche settimane di campagna elettorale, è riuscita ad ottenere un ottimo risultato. Ripartiamo da qui - conclude - per riportare Forza Italia ad essere il punto di riferimento di tutto il centrodestra in Puglia».
L'occasione, ovviamente, è molto ghiotta anche per pungolare Raffaele Fitto, l'ex delfino pugliese oggi spina nel fianco, alle prese con il rafforzamento non facile della sua creatura, Conservatori e riformisti.
Secondo Berlusconi «ha scelto la strada dell' ininfluenza politica: un voto a lui non sarebbe né giusto né sbagliato - prosegue -  solo inutile».
Ma l'ex ministro replica: «Se sono così ininfluente, come mai mi attacca a testa bassa? Purtroppo per lui, dal Nazareno al caos di Roma, il disastro della sua azione in questi due anni è' sotto gli occhi di tutti. Noi lavoriamo per dare un futuro al centrodestra. Ma forse, ai suoi occhi, il problema è  proprio questo...»
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA