Avis e Brigata Pinerolo, insieme per promuovere la donazione di sangue in Puglia

Avis e Brigata Pinerolo, insieme per promuovere la donazione di sangue in Puglia
di Pierangelo TEMPESTA
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 13:16

Esercito Italiano e Avis insieme per promuovere la cultura della donazione del sangue in Puglia. L'appuntamento è per il 30 giugno: in occasione dei 200 anni dalla sua fondazione, la Brigata Pinerolo ha scelto di celebrare l’evento con un’iniziativa dedicata alla cultura della donazione del sangue, per il sostegno alle persone che ne hanno la necessità.

Militari e volontari potranno donare il sangue nelle autoemoteche allestite nelle 6 piazze delle città che ospitano le sedi dei reggimenti alle dipendenze della Grande Unità: Bari, Trani, Lecce, Altamura, Barletta e Foggia. «Promuovere la cultura della donazione e l'importanza di stili di vita sani, responsabili e solidali in favore di chi, per vari motivi, necessita di sangue - affermano i promotori dell'iniziativa - rappresenta un impegno concreto da parte dei soldati e della popolazione, sempre uniti per il bene della comunità».

Il calendario della raccolta

La raccolta di sangue si svolgerà a partire dalle 8 a Bari in piazza della Libertà; a Foggia in Piazza Cavour; a Lecce in piazza Libertini; a Barletta sulla Litoranea di Levante; a Trani in piazza Marinai d’Italia; ad Altamura in via Ottavio Serena. Parteciperanno l'Avis Puglia, il Comando Brigata Pinerolo e il proprio Reparto Comando e Supporti Tattici con sede a Bari; il 9° reggimento fanteria “Bari” con sede a Trani; il Reggimento Cavalleggeri di Lodi (15°) con sede a Lecce; il 7° reggimento bersaglieri con sede ad Altamura; l'82° reggimento fanteria “Torino” con sede a Barletta; il 21° reggimento artiglieria “Trieste” con sede a Foggia; l'11° reggimento genio guastatori con sede a Foggia; il Reggimento Logistico Pinerolo con sede a Bari.

Con cadenza periodica vengono organizzate raccolte di sangue nelle caserme grazie alla sinergia tra Avis e Brigata Pinerolo. L’obiettivo dell’evento sposa in pieno questa tradizione estendendola, questa volta, alla società civile. «Organizzare un evento unico di questa portata nel nostro territorio insieme con la Brigata Pinerolo per noi è motivo di orgoglio - spiega Nicola Iacobbe, presidente di Avis Comunale Bari in qualità di referente del comitato tecnico organizzatore - siamo convinti che iniziative di questo genere segneranno un punto fermo per consolidare il rapporto con i nostri militari ma soprattutto per dare un segnale forte di partecipazione e solidarietà alla società civile. Come sempre siamo convinti che i militari faranno la loro parte ma questa volta l’appello è rivolto ai cittadini. Grazie al sostegno delle istituzioni siamo riusciti a mettere in piedi un evento dalla portata unica ed esclusiva in un territorio che non fa mai mancare la sua concreta presenza. Quindi, anche in questa occasione siamo certi che i baresi accoglieranno l’invito d’amore perché può davvero salvare la vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA