Arpal nella bufera: ai concorsi domande su Peter Pan e Rocky. Fratelli d'Italia scrive a Brunetta: «Dubbi su procedure e trasparenza»

Arpal nella bufera: ai concorsi domande su Peter Pan e Rocky. Fratelli d'Italia scrive a Brunetta: «Dubbi su procedure e trasparenza»
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Luglio 2021, 18:11 - Ultimo aggiornamento: 22:00

Da ciò che Peter Pan disse a Wendy a proposito della nascita delle fate al film italiano campione di incassi al botteghino; dall'attore che ha interpretato Rocky al luogo dove Dante si perse nel primo canto della Divina Commedia. Insomma un minestrone di cultura generale all'interno del quale il diritto amministrativo e del lavoro, l'informatica e la statistica e tutte le materie indicate con precisione nei vari bandi - pubblicati da Arpal Puglia per il reclutamento di nuovo personale - costituivano solo una parte degli “ingredienti”. Le proteste e le critiche veementi non si sono fatte attendere: i social, all'indomani dei primi quiz di preselezione degli aspiranti tecnici informatici, tecnici informatici statistici o specialisti in comunicazione (sono solo alcune delle figure professionali per le quali si cerca personale, ndr), sono stati inondati di segnalazioni indignate. Perché fra chi è in cerca di lavoro e da oltre un anno - quando Arpal ha pubblicato i bandi - studia per prepararsi al meglio, l'amarezza di scoprire che le domande riguardavano lo scibile umano è stata tanta. E sebbene il direttore generale dell'Agenzia regionale, Massimo Cassano, abbia dichiarato a Open che si tratta soltanto di «quiz preselettivi, fatti bene e senza possibilità di imbrogli», la polemica politica non si è fatta attendere.

La polemica

In una lunga lettera inviata questa mattina, il presidente del gruppo consiliare regionale di Fratelli d'Italia, Ignazio Zullo sollecita l'intervento del ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. «Non possiamo che rivolgerci ancora una volta a Lei per segnalarle come avviene il reclutamento del personale – dirigenti e non – nella Regione Puglia e nelle sue agenzie. A nostro avviso a totale spregio dei principi previsti per le assunzioni nella Pubblica Amministrazione».


Il testo della lettera: CONCORSO ARPAL, LETTERA AL MINISTRO BRUNETTA_06173302.pdf

Come andrà a finire? Le graduatorie dei test preselettivi sono ormai pubblicati e l'intenzione dei vertici Arpal è quella di andare avanti a tamburo battente, ma non è escluso che sulla strada di questa infornata di assunzioni di nuovo personale si frapponga intanto una valanga di ricorsi. Sempre che non intervenga prima Brunetta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA