Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ambulanti, fino al 31 gennaio per chiedere i ristori covid. Ecco a chi è rivolto il bando

Ambulanti, fino al 31 gennaio per chiedere i ristori covid. Ecco a chi è rivolto il bando
2 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Gennaio 2022, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio, 19:09

C'è tempo fino al 31 gennaio 2022 per partecipare al bando ristori degli operatori ambulanti del commercio su aree pubbliche, soggetti a restrizioni in relazione all'emergenza da Covid-19. La Regione Puglia ha destinato risorse per quattro milioni di euro. La gestione del Bando per l'erogazione di queste risorse è stata affidata a Unioncamere Puglia, con il supporto delle Camere di Commercio della regione. Lo rende noto un comunicato di Unioncamere Puglia.

Chi può presentare la domanda

Possono presentare domanda ed essere beneficiari dei contributi previsti dal presente bando - precisa la nota - le imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, con codice ATECO 47.8 e nello specifico 47.81 (47.81.01 - 47.81.02 - 47.81.03 - 47.81.09), 47.82 (47.82.01 - 47.82.02), 47.89 (47.89.01 - 47.89.02 - 47.89.03 - 47.89.04 - 47.89.05 - 47.89.09), codici 56.10 e, nello specifico (56.10.41 - 56.10.42), che nell'anno 2020 abbiano registrato un calo di fatturato di oltre il cinquanta per cento rispetto all'anno 2019. Il contributo sarà concesso nei limiti delle risorse disponibili che saranno assegnate al gestore Unioncamere Puglia e ripartite e riversate alle singole Camere di Commercio pugliesi, proporzionalmente al numero d'imprese ammesse a contributo nell'ambito del territorio di competenza. Le somme riversate alle singole Camere di Commercio saranno ripartite tra le imprese ammesse a contributo aventi sede sul proprio territorio di competenza. Le domande devono essere inviate esclusivamente per via telematica, attraverso la piattaforma RESTART (https://restart.infocamere.it) entro le ore 16:00 del 31 gennaio 2022

© RIPRODUZIONE RISERVATA