Amministrative, Delli Noci al Pd: «Atteggiamento alterato, Lacarra convochi una riunione di maggioranza»

Amministrative, Delli Noci al Pd: «Atteggiamento alterato, Lacarra convochi una riunione di maggioranza»
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Aprile 2022, 19:16 - Ultimo aggiornamento: 19:18

Nervi tesi dalle parti del centrosinistra in vista delle amministrative di giugno. Dopo il "caso Barletta" e "l'affaire Galatina" ora il civismo che fa riferimento al governatore di Puglia Michele Emiliano fa la voce grossa nei confronti del Partito Democratico. E il movimento "Con" chiede al segretario del Pd Puglia, Marco Lacarra - dimissionario ormai da una settimana - un incontro di maggioranza. «Nessuno giudichi il civismo dall'alto» affonda il colpo l'assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci. Dunque l'avvertimento ai Democratici: «Se qualcuno seguitasse a considerare il civismo ritenendo di poterlo giudicare dall'alto, commetterebbe non solo un errore di valutazione, ma soprattutto danneggerebbe uno dei pilastri che hanno permesso alla nostra coalizione di essere scelta da tantissimi cittadini alla guida di molte amministrazioni ad ogni livello».

Il richiamo di Delli Noci al Pd

«Nelle ultime settimane - dichiara l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci - si sono fatte sempre più frequenti le occasioni nelle quali, sia attraverso dichiarazioni di stampa sia nelle dinamiche consiliari, ho registrato un'alterazione dell'atteggiamento del Partito democratico nei confronti delle forze di maggioranza espressione del mondo civico pugliese. Il protrarsi di una situazione del genere porterebbe certamente ad un logoramento dei rapporti tra forze politiche unite dagli stessi valori e al fianco in battaglie importanti sui vari territori. Per questa ragione, ritengo indispensabile ristabilire rapporti politici rispettosi delle sensibilità di ognuno e delle persone». «Nessuno di noi - evidenzia - può credersi investito del diritto di rilasciare patenti di legittimità, perché tutti siamo ugualmente chiamati al servizio dei cittadini e delle comunità. Se qualcuno seguitasse a considerare il civismo ritenendo di poterlo giudicare dall'alto, commetterebbe non solo un errore di valutazione, ma soprattutto danneggerebbe uno dei pilastri che hanno permesso alla nostra coalizione di essere scelta da tantissimi cittadini alla guida di molte amministrazioni ad ogni livello». «Considerata l'importanza della questione - conclude - ho chiesto al segretario regionale Marco Lacarra da parte del movimento 'CON' un confronto in una riunione di maggioranza appositamente convocata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA