Di Maio: «Sulla gara Ilva ci fu eccesso di potere». Ma Mittal non si ferma

Di Maio: «Sulla gara Ilva ci fu eccesso di potere»
Ma Mittal non si ferma
Di Maio conferma: il parere dell'Avvocatura generale dello Stato sulla procedura di cessione dell'Ilva è da martedì sulla sua scrivania. Si tratta di 35 pagine - fa sapere con un comunicato - nelle quali si evidenziano «forti criticità e nuovi elementi fondamentali che porterebbero al sospetto di illegittimità dell'atto». In particolare il ministro si sofferma sulla vicenda dei mancati rilanci, nonostante la cordata AcciaItalia (Cdp, Arvedi, Delphin, Jindal) fosse pronta a presentare una...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 23 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:17