Zona gialla a Natale per Liguria, Trentino e Veneto. Rischiano le Marche, Lazio e Lombardia in bianco

Cambio colore per le Regioni, le misure saranno valide anche a Natale

Zona gialla a Natale per Liguria, Trentino e Veneto. Rischiano le Marche, Lazio e Lombardia in bianco
Zona gialla a Natale per Liguria, Trentino e Veneto. Rischiano le Marche, Lazio e Lombardia in bianco
4 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Dicembre 2021, 16:13 - Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 07:10

La Liguria a Natale sarà in zona gialla. E con lei anche Veneto e Trentino. È quanto raccontano i dati alla vigilia del monitoraggio settimanale dell’Iss, in base al quale il governo deciderà i possibili cambi di colore delle regioni. Chi ha anticipato la scelta è il presidente della Regione Liguria Toti, che ha spiegato che la "retrocessione" sarà valida da lunedì per due settimane. «Secondo il report del 16 dicembre l'incidenza media settimanale ogni 100mila abitanti si attesta a 313 (314 Savona, 235 Spezia, 647 Imperia, 229 Genova) mentre i posti letto occupati in area medica sono al 17% e quelli in terapia intensiva sono al 12%. Un dato che ci aspettavamo vista la circolazione del virus nei giorni scorsi e che conferma come ci troviamo nel picco della quarta ondata - ha spiegato Toti -. Fortunatamente grazie ai vaccini, gli ospedali e le terapie intensive sono occupate di un terzo rispetto allo scorso anno e questo ci permette di non avere situazioni di allarme negli nostri ospedali». 

Viaggi, la curva contagi e ricoveri e "colore" delle zone: le Regioni "più sicure" dove andare a Natale

 

Le regioni in giallo da lunedì

Ma la Liguria non dovrebbe essere l'unica: hanno numeri da zona gialla anche Trentino (terapie intensive al 21%, numeri da zona arancione, e ricoveri ordinari al 19%) e Veneto (intensive al 13,5%  e 15,5% negli ordinari) che quindi da lunedì potrebbero cambiare colore. Domani arriverà l'ufficialità: andrebbero ad affiancare Calabria, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. In bilico ci sono le Marche mentre Lombardia e Lazio resteranno in zona bianca anche grazie all'aumento dei posti letto nei reparti ordinari annunciato dalla Regione Lombardia che ha permesso ai dati di non scavallare la soglia da zona gialla. 

La situazione Marche

Continua l'aumento dei ricoverati per Covid negli ospedali delle Marche, arrivati a 186 (+9 su ieri), nell'ultima giornata, quando si è registrato un boom di nuovi casi, 753, con incidenza a 263,88. I pazienti in terapia intensiva sono 35 (-1), quelli in semi intensiva 34 (+3), quelli in reparti non intensivi 117 (+9). I dati della Regione, al netto di 11 dimessi, indicano una saturazione delle terapie intensive del 14% e una dell'area medica (151 posti occupati), al 15,5%, superando così l'ultimo parametro (dopo l'incidenza su 100mila abitanti e l'occupazione di posti letto in terapia intensiva). Picco anche nei decessi: sei nelle 24 ore, che fanno schizzare il totale a 3.185.

 

Ma cosa cambierà nella vita quotidiana per i cittadini in caso di cambio di colore a Natale? Con il giallo nulla. L'unica vera differenza è l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, indicazione tra l'altro già decisa da molte città in vista degli assembramenti legati allo shopping natalizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA