Incidente Venezia, Toninelli: stop grandi navi da crociera in Canale Giudecca entro giugno

Domenica 2 Giugno 2019
Incidente Venezia, Toninelli: stop grandi navi da crociera in Laguna, soluzione vicina

L'incidente a Venezia, dove una nave da crociera si è schiantata contro una banchina e un battello nel Canale della Giudecca, riapre le polemiche per la presenza delle grandi navi in Laguna. Da Toninelli a Costa, l'annuncio è uno solo: stop ai giganti del mare nel Canale della Giudecca entro la fine di giugno.

«L'incidente di oggi al porto di Venezia dimostra che le grandi navi non devono più passare dalla Giudecca. Dopo tanti anni di inerzia, finalmente siamo vicini ad una soluzione definitiva per tutelare sia la laguna che il turismo», scrive su Twitter il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.
 


Sulle grandi navi a Venezia il tavolo istituzionale è da tempo in corso. I ministri interessati si vedranno a breve scadenza per tirare le somme sulle opzioni progettuali individuate allo scopo di trovare la soluzione definitiva migliore, che arriverà presumibilmente entro il mese di giugno, per allontanare le grandi navi da crociera dalla Giudecca e da San Marco, fanno sapere fonti del Mit, spiegando che nel frattempo si sta per completare il lavoro sul protocollo 'fanghi'. Il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, spiegano quindi fonti del Mit, sta per completare il lavoro sul protocollo fanghi, per il quale, vista la delicatezza del dossier, ha deciso di chiedere anche un parere all'Avvocatura dello Stato. Il protocollo è necessario alla caratterizzazione dei canali.

«Quello che è successo nel porto di #Venezia è la conferma di quello che diciamo da tempo: le #GrandiNavi non devono passare dalla Giudecca. Per questo da mesi insieme ai ministri Danilo Toninelli e Alberto Bonisoli stiamo lavorando per spostarle e siamo vicini alla soluzione», si accoda il ministro dell'Ambiente Sergio Costa. A breve, fa sapere il ministero, i ministri Costa, Bonisoli, Toninelli si vedranno per discutere e confrontarsi sui progetti.
 

 

«È l'ennesima dimostrazione che non è più pensabile che nel canale della Giudecca debbano passare le grandi navi. L'abbiamo detto da 8 anni, e chiediamo immediatamente l'apertura del Vittorio Emanuele - il canale alternativo per l'arrivo in marittima ndr. -», dice il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro. «Ho sentito il ministro Toinelli, è aggiornato sulla situazione - ha aggiunto - sta cercando soluzioni che adesso aspetteremo. Adesso urgentemente dobbiamo far sì che le navi non passino più davanti a San Marco».
 

Ultimo aggiornamento: 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA