Stato d'emergenza verso lo stop, uscita dalla quarantena semplificata e addio a colori Regioni

Quarantene, Green pass, colori Regioni e stato d'emergenza: cosa cambierà nelle prossime settimane

Stato d'emergenza verso lo stop, semplificazioni per uscita dalla quarantena e addio ai colori regionali
Stato d'emergenza verso lo stop, semplificazioni per uscita dalla quarantena e addio ai colori regionali
di Diodato Pirone
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio, 07:40

Sul fronte del Covid da qualche giorno c'è una nuova parola d'ordine: semplificazione. Il governo, infatti, su sollecitazione delle Regioni sta elaborando un nuovo pacchetto di misure che dovrebbero eliminare alcune regole che si sono stratificate nel tempo e che dopo l'ondata di contagi "leggeri" portata da Omicron non hanno più molto senso.

Omicron, quarta dose o booster in autunno? Quanto protegge la terza dose? Le ipotesi per il futuro

COLORI DELLE REGIONI

Lo hanno capito anche i bambini, ormai, l'attuale sistema dei colori regionali non comporta nessun cambiamento delle regole rispetto a quelle (obbligo mascherina all'aperto o Super Green pass, ad esempio) fissate dai vari decreti del governo. Probabilmente resterà solo la zona rossa che prevede limitazioni all'apertura di bar e ristoranti ma solo se gli ospedali superano alti livelli di occupazione dei letti Covid.

LO STATO D'EMERGENZA

Resta da capire cosa succederà con lo stato d'emergenza la cui scadenza è fissata per il 31 marzo. Naturalmente tutto dipende dall'andamento della pandemia e dal prossimo governo se cambierà dopo l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, ma al momento - lo ha confermato il sottosegretario alla Sanità, Pierpaolo Sileri - non se ne prevede la prosecuzione.

SUPER GREEN PASS

Con ogni probabilità il codice QR del Green Pass, che oggi ha una durata di sei mesi dal momento della somministrazione della terza dose, durerà per sempre.

 

REGOLE PER LE SCUOLE

Anche nelle scuole le regole attuali che fissano lo studio in presenza o in dad in caso di contagi fra gli alunni cambieranno nel senso di una maggiore semplificazione specialmente per il rientro in classe dopo la quarantena.

I CONTAGIATI CON TRE DOSI

In Emilia-Romagna. le regole per uscire dalla quarantena sono già più facili. Grazie all’accordo con le associazioni delle farmacie, da lunedì 10 gennaio in Emilia-Romagna le persone senza sintomi Covid-19 possono recarsi nelle farmacie convenzionate per eseguire il test antigenico rapido nasale. Lo potranno fare purché rientranti nei seguenti casi: per effettuare uno screening di controllo oppure, se asintomatiche e in quarantena per aver avuto un contatto stretto con un caso di Covid, per chiudere il periodo di quarantena stessa (entro 24 ore riceveranno in modalità automatica dall’azienda sanitaria il referto di chiusura del caso e riattivazione del Green pass).

Nel caso poi per queste persone il test risulti positivo, potranno effettuare il test antigenico rapido nasale sempre in farmacia dopo 10 giorni per la chiusura del periodo di isolamento o dopo 7 giorni nel caso si tratti di persona vaccinata con terza dose (booster), che abbia completato il ciclo primario o sia guarita dal Covid, sempre da meno di 4 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA