Elezioni regionali, Salvini esulta comunque: «Cambio solo rimandato. A livello nazionale avremmo stravinto»

Elezioni regionali, Salvini esulta comunque: «Cambio solo rimandato. A livello nazionale avremmo stravinto»
Elezioni regionali, Salvini esulta comunque: «Cambio solo rimandato. A livello nazionale avremmo stravinto»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Gennaio 2020, 11:01

Dopo la sconfitta in Emilia Romagna, con Bonaccini che ha sconfitto Lucia Borgonzoni, il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato in conferenza stampa. E il suo spirito resta di grande ottimismo per il futuro: ​«Finalmente una notte in cui si è dormito qualche ora. Un'analisi al volo anche se i seggi sono aperti ma mi sono alzato assolutamente soddisfatto, non solo perché abbiamo fatto con tutta la squadra tutto quello che è umanamente possibile e di più». 

Leggi anche > L'Emilia Romagna resta al centrosinistra, la Calabria a destra

«Qui abbiamo fatto opposizione con 9 consiglieri fino a ieri, adesso 13 o 14 consiglieri. È un passaggio vuole dire che abbiamo fatto tanto e dobbiamo fare di più ci prepariamo a 5 anni di appassionata opposizione perché il cambio in Emilia Romagna è solo rimandato», ha detto l'ex ministro dell'Interno. «Ne abbiamo vinte 8 su 9 (Regioni, ndr), poteva andare peggio, sono un perfezionista e avrei preferito 9 su 9 ma ce ne sono 6 in primavera e 4 a guida Pd». «Non diamo per vinta nessuna partita, noi giochiamo per vincere». 

Quanto allo scenario nazionale «guardo in casa mia e non commento i problemi altrui, ma sia in Calabria sia in Emilia-Romagna la coalizione intera di centrodestra ha dato prova di compattezza. Chiaro che se ieri si fosse votato a livello nazionale il centrodestra avrebbe stra-vinto», ha detto in conferenza stampa in un hotel alle porte di Bologna. «Quando si voterà a livello nazionale è nelle mani del buon Dio saperlo», ha aggiunto. ​«Faremo una festa di ringraziamento nel fine settimana perché gli elettori si ringraziano sempre e comunque».

Il risultato in Emilia-Romagna «ci dà uno stimolo per fare sempre di più e sempre meglio, rispondendo col sorriso agli attacchi di qualcuno che pur nella vittoria non perde livore e rancore», ha aggiunto. Quanto a Lucia Borgonzoni, candidata, aggiunge Salvini, «sono orgoglioso di quello che ha fatto e farà alla faccia di tutto e tutti. Perché è un risultato bello, bello, bello avere la Lega al 32% in una realtà che per il Pd è fortino, fortezza. È una soddisfazione enorme, dobbiamo meritarci questo milione di consensi e dobbiamo cominciare a lavorare».

LA CALABRIA «Parto dalla Calabria, ci siamo concentrarti molto sul'Emilia-Romagna, anche mediaticamente. In Calabria la Lega non si era mai presentata alle regionali, ora per la prima volta con il nostro simbolo sulla scheda e siamo testa a testa a essere il primo partito del centrodestra», ha detto Salvini. «Sarò in Calabria questa settimana per ringraziare gli elettori, e per dare una squadra di governo e di Giunta più velocemente possibile in una terra massacrata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA