Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Renzi: «Per il governo voto verità sulla Tav ma non lasceranno le poltrone»

Matteo Renzi
Matteo Renzi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Agosto 2019, 20:59 - Ultimo aggiornamento: 22:12

«Mercoledì giorno della verità in Senato per capire se il governo va avanti o no: si vota sulla Tav. Io scommetto che è tutta una buffonata e che la voglia di poltrone sarà più forte della dignità: questi non le lasciano nemmeno per scherzo». Lo scrive nella Enews e su Facebook il senatore Pd Matteo Renzi che è di ritorno dagli Stati Uniti e
non era presente al voto di fiducia sul decreto sicurezza bis.

«Il governo andrà avanti, l'Italia invece è ferma. E il bello è che tutti adesso si buttano sugli 80 euro, a cominciare da
Tria sempre più simile all'imitazione che ne fa Crozza. Il colmo è che tutti, dopo aver criticato gli 80 euro dicendo fosse una mancia elettorale, oggi vogliono intestarsi questa misura. Il tempo sarà anche galantuomo, ma certi ministri non lo sono affatto», aggiunge l'ex premier.

© RIPRODUZIONE RISERVATA