Covid, Mattarella: «Troppe cure rinviate per il virus, malattie come i tumori non sono in lockdown»

Lunedì 26 Ottobre 2020
Covid, Mattarella: «Troppe cure rinviate per il virus, malattie come i tumori non sono in lockdown»

Non usa giri di parole il presidente Mattarella. «Le altre patologie non sono finite in lockdown. Troppi screening e cure sono rinviati per terapie che, come i tumori, non consentono pause e sospensioni. Il vaccino sia a disposizione di tutti senza discriminazione alcuna. Deve essere globalmente accessibile. È la nostra convinzione che proviene dalla nostra cultura e civiltà»». Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

La ricerca «è un gioco di squadra e nella emergenza mondiale serve non competizione ma dialogo e scambio di informazioni e studi. Ora è tempo di collaborazioni e di alleanze globali, non di egoismi. Bisogna condividere le scoperte come si condivide la sofferenza». E ancora: «Non dimentichiamo che il nemico di tutti è il virus».

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA