Iva, irritazione di Palazzo Chigi: mai considerato l'aumento

Martedì 1 Ottobre 2019
Iva, irritazione di Palazzo Chigi: mai considerato l'aumento
«L'unica ipotesi, poi scartata - si spiega - era un aumento dell'Iva di 1,5 punti per l'uso del contante con una corrispondente diminuzione di 3 punti se si usava la carta di credito». A quanto si apprende, c'è una forte irritazione a Palazzo Chigi «per una comunicazione che mistifica la realtà» in merito alla questione dell'Iva. Non è mai stata presa in considerazione l'ipotesi dell'aumento. Se non si spiega il meccanismo e si dice solo che si voleva aumentare l'Iva si fa una operazione comunicativa mistificatrice della verità, si conclude. © RIPRODUZIONE RISERVATA