Elezioni Sardegna, Salvini: la Lega vince 6-0 sul Pd. Meloni: si avvicina la fine del governo

Lunedì 25 Febbraio 2019
Elezioni Sardegna, Conte: no ripercussioni su governo

«Dalle politiche a oggi se c'è una cosa certa è che su sei consultazioni elettorali, la Lega vince 6 a zero sul Pd. Anche in Sardegna, dopo il Friuli, il Molise, Trento, Bolzano e l'Abruzzo i cittadini hanno scelto di far governare la Lega. E come in Abruzzo anche in Sardegna è la prima volta che ci presentiamo alle Regionali. Grazie a tutti quelli che hanno deciso di darci fiducia». Così il segretario della Lega, Matteo Salvini commenta il voto in Sardegna. Con il voto in Sardegna «a livello nazionale non cambia nulla. Il Governo non è a rischio», ha poi aggiunto il ministro. 

«Non dobbiamo enfatizzare il ruolo di elezioni regionali: sono importanti per la Sardegna e offriranno degli spunti agli eletti ma sicuramente non ritengo che dagli esiti possano derivare conseguenze sul governo nazionale», rassicura il premier Giuseppe Conte a margine del vertice Ue-Lega Araba, mentre lo scrutinio in corso confermerebbe il crollo M5S previsto dagli exit-poll.

Elezioni Sardegna, diretta spoglio

Christian Solinas (centrodestra) è in netto vantaggio su Massimo Zedda (Centrosinistra), molto staccato poi Francesco Desogus (M5s).

«Noi andiamo avanti per la nostra strada, gli elettori ci premiano, se altri hanno qualche problema è giusto che decidano loro come risolverlo», ha detto il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, rispondendo sullo scarto fra il risultato della Lega e quello del M5S. «La linea resta tracciata - ha proseguito - andiamo avanti con tranquillità, serenità e serietà nell'azione di governo».

Il tonfo dei Cinque Stelle in Sardegna, dopo quello in Abruzzo, dimostra che gli italiani stanno rinsavendo, stanno riaprendo gli occhi. E che il futuro è del centrodestra unito. Così Silvio Berlusconi nei suoi colloqui dopo il voto di ieri, convinto che il voto di domenica abbia ridimensionato la Lega di Salvini, che non sarebbe autosufficiente. Il tema, a suo giudizio, non è tanto pensare alla crisi, quanto lavorare sulla Basilicata, dove il candidato del centrodestra alle regionali di fine marzo è di Forza Italia.

«Dopo questo nuovo tracollo dei Cinque Stelle mi sembra che la fine del governo si stia avvicinando». Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, a margine di un convegno sull'Africa. «Siamo davanti a dati parziali, per cui la scaramanzia è d'obbligo, tuttavia siamo molto soddisfatti dell'ennesima vittoria del centrodestra dopo le politiche, e in particolare della crescita di Fratelli d'Italia e Lega, gli unici ad andare avanti», aggiunge.


 

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA