Draghi, dai tamponi alle mascherine Ffp2 al chiuso: cosa si decide domani

Non si parlerà dell'eventuale prolungamento del calendario delle vacanze scolastiche

Mercoledì 22 Dicembre 2021
Mascherine Ffp2 e tamponi: su cosa decide domani il governo

Omicron - Le valutazioni del governo che verranno esplorate, discusse e vagliate domani alla cabina di regia riguardano nuove e più mirate misure per contenere i contagi da Covid-19. Lo ha confermato il premier Mario Draghi alla conferenza stampa di fine anno. «L'arrivo della variante Omicron, molto più contagiosa delle precedenti ha aperto una nuova fase della pandemia. Domani faremo una cabina di regia per decidere il da farsi sulla base dei dati epidemiologici», ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Quali misure, dunque? Si va dall'obbligo di indossare le mascherine Ffp2 al chiuso, l'esclusione di test antigenici per ottenere il green pass, il tampone anche ai vaccinati e un utilizzo più massiccio dello smart working per la Pubblica Amministrazione. 

«Uso di mascherine all'aperto, Ffp2, che tipo di tamponi fare, credo ci sia molta apertura» su questi temi, «ne discuteremo domani», ha detto Draghi.

Obbligo tamponi anche per i vaccinati

Perché la necessità di testare con un tampone anche le persone vaccinate? «Non è esclusa l'applicazione del tampone» perché «c'è un periodo nel green pass in cui la protezione delle prime due dosi decresce e la terza non è ancora stata fatta. In quel periodo è utile tampone», ha spiegato il premier. 

Obbligo vaccinale

Il nodo dell'obbligo vaccinale: questa misura esiste già per alcune categorie di lavoratori che sono a stretto contatto con il pubblico come medici, infermieri ma anche poliziotti e insegnanti. Si sta valutando di estendere l'obbligo di immunizzarsi a tutta la popolazione? «L'obbligo vaccinale resta sempre sullo sfondo, non è stato mai escluso», ha detto Mario Draghi ricordando appunto che è stato già esteso ad alcune categorie e che «valuteremo se estenderlo ad altre, non so se sarà discusso domani nella cabina della regia, ma specie se i dati continueranno a peggiorare, sarà in discussione in tempi brevissimi». E ha aggiunto: «L'approccio seguito finora fu seguito perché all'epoca trovava conferma nei dati dell'epidemia. Oggi valuteremo».

Non si parlerà invece dell'eventuale prolungamento del calendario delle vacanze scolastiche. 

 

Ultimo aggiornamento: 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA