Michele Merlo, un indagato per omicidio colposo: va avanti l'inchiesta sulla sua morte

Il fascicolo si trasferisce: da Bologna passa a Vicenza. Si scava tra referti e visite a cui il ragazzo si sottopose accusando sintomi precisi

Venerdì 10 Dicembre 2021
Michele Merlo, l'inchiesta sulla sua morte va avanti: c'è un indagato per omicidio colposo

C'è un indagato, dopo sei mesi, per la morte di Michele Merlo, il cantante ex concorrente di «XFactor» e «Amici» di Bassano (Vicenza) morto a 28 anni il 6 giugno scorso a Bologna per un'ischemia cerebrale causata da una leucemia fulminante.

Dopo che il fascicolo d'indagine è stato trasferito nelle scorse settimane a Vicenza da Bologna, la Procura berica ha iscritto il primo nome, per l'ipotesi di reato di omicidio colposo in seguito a condotte mediche.

La magistratura bolognese aveva deciso che nella tragica vicenda, consumatasi tra il 2 e il 6 giugno scorsi, con il primo accesso di Michele al Pronto soccorso di Vergato e il suo decesso nella rianimazione dell'ospedale Maggiore, i medici emiliani non avrebbero avuto responsabilità, non potevano fare più nulla. Qualcosa si sarebbe forse potuto vedere prima, da parte dei medici ai quali il ragazzo si era presentato a maggio, prima alla Medicina di Gruppo di Rosà (Vicenza), il suo paese d'origine, poi al Pronto Soccorso dell'ospedale di Cittadella (Padova), dove risiedeva. Aveva un grosso ematoma alla coscia, valutato come conseguenza di una botta, ma forse nascondeva qualcosa di più grave. Il fascicolo bolognese era rimasto a carico di ignoti, ora la magistratura vicentina ha deciso di indagare sul comportamento e le decisioni prese dai medici in Veneto.

L'inchiesta, su cui c'è massimo riserbo, è stata affidata al pubblico ministero Barbara De Munari. Ora la Procura berica con ogni probabilità delegherà nuovi accertamenti per ricostruire ogni singolo passaggio della vicenda. La vicenda aveva scosso il mondo dello spettacolo e degli appassionati dei due talent più visti in tv. L'agonia dell'artista, durata quattro giorni, aveva tenuto con il fiato sospeso tantissimi fan in attesa che arrivasse qualche notizia confortante dalla famiglia. 

«Ciao Michele. Ieri sera ho cantato forte per te. Stamattina il mio cuore si è rotto in mille pezzi», aveva scritto sui social Emma Marrone, il giorno dopo il suo spettacolo all'Arena di Verona, dedicando lo spettacolo al giovane collega che aveva conosciuto ad 'Amicì nel 2017. Un migliaio di persone avevano preso parte ai funerali, celebrati a Rosà, con la presenza di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Michele Merlo è stato sopraffatto dalla leucemia promielocitica acuta, un sottotipo della leucemia ma più aggressivo, detta «fulminante», che può causare il decesso di un malato in pochi giorni; se diagnosticata per tempo, secondo gli esperti, può tuttavia essere curabile. «La famiglia ha appreso con soddisfazione la notizia di un nome all'interno del fascicolo sulla vicenda della morte di Michele», ha commentato l'avvocato Marco Dal Ben, che assiste la famiglia Merlo, augurandosi «che ci sia un sollecito veloce per dare risposte chiare a tutta questa triste vicenda». Più volte il legale ha chiarito che i familiari non cercano 'colpevolì ma soltanto la verità.

Ultimo aggiornamento: 18:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA