L'angoscia per Saman e la verità da accertare in Italia, non in Pakistan

Martedì 8 Giugno 2021 di Titti MARRONE

La parola è una sola: barbarie. Manca unicamente il ritrovamento del corpo, ma gli ultimi sviluppi delle indagini rendono dolorosamente plausibile l’omicidio di Saman Abbas. E la condanna non può venire da destra o da sinistra, ma dall’unica postazione accettabile di fronte al probabile assassinio della ragazza pakistana, cioè quella dell’umano. Perché non c’è proprio nulla di umano nella storia di questa bella diciottenne cui, stando alla...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA