Ora nuovi strumenti per creare occupazione

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Elisa MARIANO e Andrea CIARINI

Le politiche attive del lavoro sono spesso evocate come la soluzione ai problemi del mancato inserimento lavorativo, specie per i percettori di sussidi e per le persone in cerca di nuova occupazione. Garanzia Giovani e anche il nuovo programma “Gol” previsto dal Pnrr stanno dentro questa filosofia di intervento. I problemi del mancato inserimento sono interpretati come l’esito di un disallineamento (mismatch) tra domanda e offerta di lavoro, su cui intervenire con percorsi di reinserimento attivo tra stage, tirocini, formazione, incentivi alle assunzioni e via dicendo. Resta fuori da questo paradigma l’idea che il problema occupazionale dipenda anche da una carenza strutturale di domanda e che quindi siano non solo legittimi, ma anche necessari interventi di creazione diretta di nuova domanda e nuovo lavoro. Alcuni dati sui percettori di Reddito di Cittadinanza aiutano a mettere a fuoco la questione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA