Giochi del Mediterraneo, una grande occasione: il mondo vedrà chi siamo

Domenica 25 Agosto 2019 di Roberta VINCI
I Giochi del Mediterraneo a Taranto sono una bellissima notizia. Lo dico da tarantina, prima che da sportiva, avendo dedicato al tennis la mia vita. Per quanto l'appuntamento sia ancora in là da venire, certamente questa opportunità rappresenta una grande soddisfazione per la mia città che meritava di potersi mostrare agli occhi del mondo finalmente per un fatto positivo, importante, coinvolgente.

L'aspetto che più mi preme sottolineare è la certezza che Taranto grazie a questi Giochi potrà avere nuove strutture sportive in un territorio che storicamente ha sempre dovuto fare i conti con problemi, lacune e difficoltà. Lo dice una che dalla propria città è partita giovanissima, andando a cercare altrove le condizioni per poter coltivare un sogno. Il mio era quello di giocare a tennis, ma come me ci sono stati e ci sono ancora tanti ragazzi e tante ragazze che hanno potenzialità enormi e che tuttavia si devono quotidianamente scontrare con le carenze ataviche di impianti all'altezza delle loro aspettative. Quindi, il primo pensiero va a loro e alle generazioni future nella speranza che possano realizzare i propri progetti sportivi restando nei luoghi in cui sono nati.

Altro elemento che mi fa essere felice per questa assegnazione è il movimento che la manifestazione scatenerà sul nostro territorio. Verranno ospiti da tutto il mondo e questo, ne sono convinta, ci darà modo di far conoscere tutte le bellezze di Taranto e dell'area attorno alla città. I Giochi possono essere uno straordinario spot in grado di modificare la percezione diffusa di questa terra meravigliosa che da decenni si scontra con una serie di problemi che certamente non hanno giovato al suo appeal. Ora, la situazione può cambiare, facendo apprezzare a chi verrà da noi un patrimonio che merita di essere conosciuto e valorizzato. Per quanti, invece, di Taranto sanno poco o nulla, sono convinta che sarà una bella sorpresa. Potremo riuscire a stupirli, immagino che avremo il modo di preparare l'evento al meglio e, di pari passo, anche l'immagine della città certamente ne guadagnerà.

Adesso, quindi, tocca a noi. Credo che i tarantini si rendano conto di quale occasione si stia per presentare per dare una piccola grande svolta alla nostra storia. Sarebbe fondamentale sentirsi tutti coinvolti in questa operazione ma non dubito che sarà così e che ognuno sarà orgoglioso di dare il meglio per sfruttare al massimo la possibilità di rilanciare Taranto grazie ad un evento sportivo di questa portata. Un po' mi dispiace di non poterlo vivere da protagonista, sarebbe stata un'altra meravigliosa esperienza dopo tutte quelle vissute in tanti anni di carriera, in giro per il mondo; poco male, vuol dire che lo seguirò da spettatrice. D'altro canto, ricordo la grande passione dei tarantini per lo sport e sono sicura che anche in questa occasione la loro partecipazione sarà molto calorosa.

Abbiamo qualche anno di tempo per prepararci, un motivo in più per fare in modo di allestire un'edizione dei Giochi indimenticabile. Forza Taranto, io sono con te!

  Ultimo aggiornamento: 18:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA