L'Europa e lo scambio di esperienze dei giovani: perché l'Italia deve fare di più

Mercoledì 9 Giugno 2021 di Enrico DEL COLLE

In Europa, come sappiamo, non è stato casuale aver denominato “Next Generation Eu” l’insieme dei fondi che sono stati assegnati ai diversi Paesi. Le giovani generazioni, quindi, si aspettano un’attenzione particolare nella destinazione e nella gestione delle risorse, ma soprattutto auspicano un’adeguata convergenza di attività su alcuni temi vitali per il loro futuro, quali la formazione ed il lavoro; in altre parole, i giovani sembrano...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA