La durata della protezione dei vaccini potrebbe essere di un anno, anche contro

Venerdì 23 Aprile 2021

La durata della protezione dei vaccini potrebbe essere di un anno, anche contro le varianti attuamente circolanti. Lo sostengono fonti Ema anche se si dovrà attendere per avere la certezza. «Aabbiamo dati riguardo alla risposta immunitaria, che mostrano come gli anticorpi rimangono fino ad almeno 6 mesi e in base a come scendono nel tempo si può dedurre che probabilmente una protezione fino ad un anno è assolutamente possibile». «Noi guarderemo quello che succede da studi che avvengono in Israele, nel Regno Unito, in altre parti del mondo, anche negli Usa, per capire se nel tempo c'è una riduzione della protezione. Mettendo insieme tutte queste informazioni capiremo meglio quando potrà essere il momento giusto per dare una ulteriore dose».
Intanto si attende un nuovo parere dell'Ema su AstraZeneca, sulla seconda dose e sulle età consigliate. In Italia intanto procede la campagna di vaccinazione. «Ho appena parlato con il presidente di Johnson & Johnson che mi assicurato che entro fine aprile arriverà una fornitura di altre 380 mila dosi», ha annunciato il Commissario per l'emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA