Fiumicino, colpo grosso in aeroporto: rubate le valigie ai reali del Qatar

Fiumicino, colpo grosso in aeroporto: rubate le valigie ai reali del Qatar
2 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Luglio 2018, 05:01

Alessia Strinati
Ricchi, nobili e di passaggio. Alcuni membri della famiglia reale del Qatar sono stati bersaglio di due ladri che operavano presso lo scalo dell' aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino, che hanno sottratto loro beni di lusso dalle valigie. Numerose sono state le vittime dei malviventi, tra cui, appunto, anche alcuni parenti dell'emiro del Qatar, grande estimatore dell'Italia. Reali, ma anche comuni mortali sono finiti nel mirino dei due impiegati di una società di handling, operante presso lo scalo aeroportuale.
Qualche ritardo di troppo è stato fatale ai ladri, addetti di una società esterna di gestione bagagli, che sono stati denunciati dalla Polizia di frontiera dell'Aeroporto romano dopo essere stati sorpresi a derubare i passeggeri. I due credevano di portare a termine furti perfetti: prediligevano voli con destinazioni intercontinentali, così da garantirsi un ampio lasso temporale in cui i passeggeri avrebbero ripreso i bagagli; rallentavano il flusso di smistamento sui nastri per poter prendere le valigie, per poi aprirle e sottrarre quello che ritenevano più di valore al loro interno. Un piano impeccabile, almeno così pensavano, fino a quando i numerosi ritardi, e le denunce, non hanno destato sospetti e hanno fatto scattare i controlli. Le indagini sono durate due mesi in cui gli agenti di polizia hanno notato come lo smistamento delle valigie depredate fosse avvenuto in tempi notevolmente superiori a quelli del sistema automatizzato, risultato perfettamente funzionante.
L'azione della sezione di polizia giudiziaria, supportata da ADR dello scalo, ha permesso di risalire ai due soggetti addetti al riavvio manuale dei nastri di trasporto. Le abitazioni dei due sono state perquisite e al loro interno è stato trovato parte del materiale scomparso. I due ladri sono stati denunciati con l'accusa di furto aggravato ed è stata loro revocata, con effetto immediato, l'autorizzazione a lavorare in ambito aeroportuale. I numerosi, e anche preziosi, oggetti recuperati nel corso dell'attività investigativa delegata dall'Autorità Giudiziaria, invece, verranno restituiti al più presto ai legittimi proprietari che ne hanno sporto denuncia. Il furto di bagagli a Fiumicino continua ad essere un problema piuttosto grave, ma negli ultimi anni l'azione delle forze di polizia ha sensibilmente ridotto la casistica.
riproduzione riservata ®

© RIPRODUZIONE RISERVATA