Era nato senza orecchie e, anche se non aveva problemi di udito, ciò gli creava

Mercoledì 23 Ottobre 2019
Era nato senza orecchie e, anche se non aveva problemi di udito, ciò gli creava problemi sociali e psicologici notevoli. Presto, però, si tratterà solo di un brutto ricordo per un ragazzino toscano di 13 anni, a cui uno dei due padiglioni auricolari è stato ricostruito ex novo presso l'ospedale pediatrico Meyer di Firenze con un innovativo intervento di chirurgia plastica che si è avvalso della stampa in 3D di modelli tridimensionali.
I chirurghi hanno prelevato cartilagini delle sue costole e come modello hanno preso un orecchio della sua mamma: con i tessuti del ragazzo, hanno quindi realizzato un orecchio perfetto. Tra qualche mese gli sarà ricostruito anche l'altro padiglione auricolare. Il ragazzo è affetto da microtia, malformazione congenita rara che colpisce 5 bambini su 10.000.
© RIPRODUZIONE RISERVATA