Il giorno dei #Ferragnez: Noto capitale di Instagram per il “sì” social

Il giorno
dei #Ferragnez: Noto capitale
di Instagram per il “sì” social
dal nostro inviato
NOTO E social wedding sia. Che poi davvero più social di così non poteva essere. Oggi Chiara Ferragni, 31 anni, blogger da 14 milioni di follower e il rapper Fedez diventeranno ufficialmente marito e moglie.
 
 

E i Ferragnez, come si sono autobattezzati (nemmeno questo hanno lasciato alla fantasia della stampa), da veri re e regina del web, non hanno lasciato nulla al caso. Soprattutto dal punto di vista mediatico. Alle 18 il ricevimento hippy alla Dimora delle Balze, tenuta del 1800 a 20 chilometri da Noto, paesino patrimonio dell’Unesco in provincia di Siracusa. Un luna park è stato allestito tra fichi e ulivi secolari con tanto di ruota panoramica. Giocolieri, trampolieri e mangiafuoco.

Le immagini esclusive dei preparativi a Palazzo Nicolaci



Due mascotte giganti degli sposi gireranno per la città per distribuire gadget ricordo. Ma il circo, per loro, è cominciato già da qualche giorno.

L'arrivo a Noto dei primi invitati al matrimonio dei Ferragnez


Ieri sera la prima parte del wedding weekend. “Un matrimonio non un evento” continuano a ripetere gli assistenti dei futuri sposi. Ah sì? Perché tutto farebbe credere il contrario.
A partire dall’arrivo degli ospiti a Noto, non proprio low profile in perfetto stile Ferragnez. Fedez, accompagnato da genitori, parenti e testimoni, tra cui le sorelle della sposa, è sbarcato a Catania con un volo Alitalia affittato per l’occasione. La compagnia ha riservato un gate di Linate e personalizzato il viaggio con il brand “the Ferragnez” ovunque (biglietti, poggiatesta, patatine, una spilla, una bottiglietta d’acqua). Una brandizzazione che ha creato polemiche. Il ministro Di Maio si starebbe informando sulla vicenda. Mentre il Pd ha chiesto al ministro dei Trasporti Toninelli di «stigmatizzare la decisione di personalizzare biglietti” considerate «le difficili condizioni economiche dell’Alitalia». Immediata la replica: «Nessuna sponsorizzazione ma un normale accordo commerciale, nessun disagio per i passeggeri», spiega la Sea.
Nella cittadina intanto Per Chiara e Federico è stata riservata un’accoglienza da Divi di Hollywood. No anzi meglio, perché loro sono tutti Made in Italy. Con un’ora di ritardo rispetto all’invito previsto per le 20 (ma gli sposi si sa devono farsi attendere) Fedez e Ferragni sono arrivati a palazzo Nicolaci, assediato da ore da centinaia di fan. Emozionatissimi hanno sfilato mano nella mano, poi si sono affacciati dal balconcino del palazzo mentre il pubblico acclamava “bacio, bacio”.

Lei bellissima in un abito scintillante di Prada. Gli ospiti? Pochi quelli conosciuti al grande pubblico: Mika, Giusy Ferreri, Bebe Vio e webstar. E anche stavolta da imprenditrice di se stessa ha deciso lei come e quando svelare dettagli e sorprese del suo matrimonio. Nessuna esclusiva alla stampa, banditi i giornalisti, pare che ci sia una penale di 15mila euro per chiunque spifferi indiscrezioni. È Chiara su Instagram a condividere tutto quello che serve sapere. Basta stare sui social per sembrare invitati.
Il pre-party è un inno al romanticismo: un unico lunghissimo tavolo per 200 ospiti e il soffitto ricoperti da petali di rose rosse, tutto illuminato da giganteschi candelabri, mentre su una parete spicca l’enorme scritta luminosa «Amore». Gli sposi si sono regalati due bracciali di oro giallo e brillanti con la scritta Leone, il loro bimbo di 5 mesi, e due fedine con i loro nomi. Dress code: abito da cocktail ma scarpe comode perché si ballerà fino a notte fonda. 

 

IL RITO
A celebrare oggi il matrimonio sarà il sindaco di Noto, Domenico Bonfanti. Agli addetti ai lavori, camerieri, giardinieri, è stato vietato l’uso del cellulare. Un improvvisa voglia di riservatezza? Tutt’altro: selfie e stories durante i party sono i benvenuti ma solo a evento in corso per non rovinare la sorpresa. E così ogni post è pane per i denti dei suoi seguaci: la Ferragni ha svelato che indosserà un abito di Dior disegnato da Maria Grazia Chiuri, mentre il futuro consorte vestirà un completo di Versace, gemelli compresi. Ed è sempre Fedez a mostrare i primi regali ricevuti. Il nomignolo “the Ferragnez” è già diventato un brand tanto che Diesel ha creato una linea di camicie e jeans (come mostra sempre il rapper sui social). E, pensate un po’, proprio in questi giorni si è cominciato a girare un documentario sulla vita di Chiara Ferragni. Matrimonio marketing? Questa è tutta un’altra stories.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 31 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 01-09-2018 18:17
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti